Vai al contenuto
andrea dato chiama

La mano che ha spostato gli equilibri nel testa a testa di Andrea Dato al Main Event EPT Cipro

Una prestazione da incorniciare con l’unico neo della flessione sul più bello. Nella splendida cavalcata al Main Event EPT Cipro by PokerStars, Andrea Dato ha espresso un poker pressoché perfetto fino al testa a testa conclusivo.

Arrivato in vantaggio di due a uno all’ultimo step per picca e prima moneta di un milione di dollari, Andrea ha poi ceduto ai colpi dell’olandese Simon Gilles, bravo a capitalizzare gli aiuti della sorte.

Ecco la mano che più di tutte ha spostato gli equilibri dell’heads-up facendo prendere alla picca la via dell’Olanda.

Il vantaggio si assottiglia

Andrea si presenta al testa a testa in grande rush. Dopo aver galleggiato con una manciata di bui per tutto il tavolo finale, infatti, il player romano ha eliminato il turco Halil Tasyurek in quarta posizione e lo spagnolo Jose Gonzalez Sanchez in terza, presentandosi all’ultimo ostacolo per la vittoria in vantaggio di due a uno, con 26 milioni di chips contro i 12M di Gilles Simon.

In una mano in cui limpava AQ da sb/btn permettendo all’olandese di checkare dietro e di trovare doppia coppia al flop con 5 3 , i call flop e turn di Dato riavvicinavano gli stack: 22 milioni per il nostro contro 17,5 di Simon.

Ed è a questo punto che è arrivata la mano che ha rivoltato il testa a testa come un calzino.

Quando becchi la top pair senza kicker in heads-up

Sul complete di Dato da small blind con K 2 , Simon rilanciava a 1.4M da big blind con K 10, Dato chiamava.

Su flop 9 K 3 Simon proseguiva 800k e poi chiamava il rilancio di Dato dimensionato a 2.4M.

Dopo la action aggressiva del flop i due tiravano il freno a mano e si muovevano in doppio check su turn 9 .

Sul 7 arrivato al river Simon bettava corposamente il pot, ossia otto milioni, per ricevere il call di Dato che per via del kicker precipitava a 10.5M contro i 29M del 25enne olandese.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Le odds del call

Dopo la ‘pottata’ river di Simon (ossia la bet dimensionata esattamente come l’entità del piatto in quel momento, ndr) sappiamo che per la consueta formula delle pot odds, il punto di pareggio del call di Andrea è al 33%.:

8/(8+16)=0,33%

Per valore atteso in chips quindi sappiamo che Andrea deve essere buono più spesso di una volta su tre perché il call presenti una aspettativa di guadagno sul lungo periodo.

Nel call hanno probabilmente avuto voce in capitolo i livelli di pensiero, il timore di essere outplayato e anche il fatto che una top pair in heads-up è un punto di forza estrema. In questo caso si può dire: peccato per il kicker…

Il video

Ecco il video della mano: anche per l’EPT Cipro by PokerStars (poker) abbiamo potuto seguire tutte le emozioni del torneo con il commento in italiano di Alberto ‘grandealba’ Russo e Giada Fang.

Dopo anni passati a scrivere di altro, in un periodo sabbatico mi sono appassionato al poker e dal 2012 è diventato il mio pane quotidiano. Intanto ho scritto un paio di libri che niente hanno a che vedere col nostro meraviglioso gioco.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI