Vai al contenuto

Poker positions: come mantenere il controllo

Il Poker è un gioco di informazioni incomplete. Più informazioni avrete e migliori saranno le decisioni che prenderete. Quando siete seduti al tavolo sono i bui ed il bottone a dettare la vostra posizione al tavolo. In early position (le prime posizioni) siete costretti a parlare per primi, senza sapere cosa faranno i vostri avversari che siedono dopo di voi.
Mentre in late position (le postazioni vicine al bottone) avete il vantaggio di sapere cosa i vostri avversari hanno scelto di fare, prima che prendiate la vostra decisione.
Questo è il motivo per cui la posizione è forse il più importante fattore da tenere in considerazione quando escogitate la vostra strategia per ogni mano che scegliete di giocare.

In un mondo perfetto vorreste essere di bottone in ogni singola mano, ma dato che il poker è uno sport equo, il bottone si muove di una posizione ogni mano, un posto alla volta, così che ognuno abbia il proprio turno di bui e di essere invece in late position.

In un tipico tavolo da 10 giocatori, prima del flop, potete considerare “early position” i primi 4 posti (i bui e i due posti alla loro sinistra). “Middle position” saranno il quinto, il sesto e il settimo posto e “late position” saranno l’ottavo, il nono e il decimo (quest’ultimo sarà anche il bottone).
La posizione determina l’ordine in cui dovete agire, non il posto casuale in cui sedete. Più vicini sarete al bottone e più sarete gli ultimi a parlare. Ad esempio: siete di grande buio ma potreste essere l’ultimo ad agire se foste in heads up contro il piccolo buio (prima di voi hanno foldato tutti).

In “early position” avete davvero solo la forza della vostra mano su cui basare le vostre decisioni. Non avete alcuna idea di quello che i vostri avversari faranno, di conseguenza vi trovate di sicuro in un territorio molto più pericoloso. E’ meglio prevalentemente giocare chiusi in questa posizione ed evitare di trovarvi in situazioni ingannevoli.

La “Middle position” vi fornisce alcune informazioni in più rispetto all’early position, in modo da allargare un pochino lo spettro delle mani da giocare, ma siete sempre i primi ad entrare nel piatto, vi trovate comunque in acque sconosciute, rispetto a ciò che faranno gli altri dopo di voi. Credo che middle e mid-late position siano buoni per distinguere che tipo di mani dovreste tenere, poiché la vostra posizione è più indeterminata che se foste in early position.
Ad ogni modo questa potrebbe rivelarsi una posizione difficoltosa da giocare per un principiante, quindi i neofiti dovrebbero comunque giocare in modo molto cauto.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

La “Late position” è la situazione in cui avete il più ampio margine. Potete essere molto più creativi quando sapete di essere gli ultimi ad agire. Questa è la miglior situazione in cui giocare, siete più liberi di scegliere che tipi di mani giocare. Quando siete gli ultimi a parlare sarete in grado di massimizzare le vostre vincite facendo delle “value bet” molto spesso. Sarete anche in grado di ridurre le perdite quando non centrerete nulla, evitando di bluffare in situazioni senza speranza.

Evelyn Ng
L’articolo e le foto sono stati tratti da Bodog