Gioco legale e responsabile

Business

DraftKings ritira l’offerta da $22,4 miliardi per Entain: partypoker, Bwin e Eurobet non verranno cedute

Naufraga la super operazione che doveva portare Entain tra le braccia della società statunitense DraftKings, per un costo superiore ai 20 miliardi di dollari.

Scritto da
27/10/2021 15:03

490


L’operazione dell’anno cade nel vuoto: Draftking ha ritirato l’offerta iniziale (più di 22 miliardi di dollari) per rilevare il pacchetto di maggioranza delle azioni del gruppo Entain PLC che è proprietario anche di uno dei brand più famosi nel mondo del poker: partypoker.

Le trattative in corso tra i due consigli di amministrazione sono state sospese. Una prima offerta presentata era di 25 sterline per azione ed una seconda è arrivata a 28 sterline.

partypoker Entain

L’amministratore delegato di Draft Kings, Jason Robins, ha ribadito la sua fiducia nella struttura di DK:

“Dopo diverse discussioni con la dirigenza di Entain, DraftKings ha deciso che non farà un’offerta definitiva per Entain in questo momento”, ha affermato Robins.

“Sulla base alle nostre migliori capacità tecnologiche e di prodotto e del marchio leader, siamo molto fiduciosi nella nostra capacità di mantenere una posizione di leadership e raggiungere i nostri piani di crescita a lungo termine nel mercato in rapida crescita del Nord America”. In realtà l’acquisizione di Entain era funzionale al mercato europeo.

Entain ha risposto indirettamente per le rime: “abbiamo un eccezionale track record di crescita a due cifre con 23 trimestri consecutivi per le nostre revenues nette”.

La multinazionale inglese si concentrerà – dopo il suo rifiuto – su un ulteriore rafforzamento delle posizioni di mercato e sull’espansione negli USA. Allargherà il proprio prodotto anche nel mercato degli eSports.

“Di conseguenza, il Consiglio è fiducioso nella capacità di Entain di continuare a fornire valore per i suoi azionisti in futuro”, ha affermato.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La multinazionale inglese ha tra gli asset alcuni dei bookmakers più famosi ed importanti: Ladbrokes (che ha fatto la storia in UK e per un decennio anche negli USA prima dell’UIGEA, anno 2006), Coral Eurobet, Bwin, Gioco Digitale, Sportingbet, Gala Casino e Bingo, partyCasino, Betdaq, Foxy e molti altri marchi.

Per il poker la società di riferimento è senza dubbio partypoker che gestisce un network che serve le principali skin del gruppo.

Entain è anche presente nel mercato delle scommesse negli USA con la joint venture con la catena di casinò di Las Vegas e Atlantic City MGM. Insieme hanno lanciato BetMGM e sono rivali proprio di DraftKings, azienda leader negli States nei fantasy sports e nel betting.

DraftKings è una società emergente nella quale dal 2020 hanno scommesso parecchi guru dell’alta finanza di Wall Street e personaggi famosi. DK ha messo sul piatto più di 22,4 miliardi di dollari per rilevare Entain ma la trattativa è caduta nel vuoto. Il gruppo inglese ha ritenuto l’offerta insufficiente.

La società americana voleva il controllo di Entain per entrare nella porta d’ingresso del mercato europeo e diversificare visto che ha già scommesso forte sul mercato a stelle e strisce.