Gioco legale e responsabile

Curiosità

Cosa pensano i reg degli high roller di Doyle Brunson?

Cosa pensano i giocatori dei tornei di poker più alti al mondo del leggendario Doyle Brunson? Ecco le risposte di Justin Bonomo, Jason Koon e altri top player

Scritto da
15/11/2018 08:00

1.321


Doyle Bruson è riconosciuto unanimemente come uno dei più grandi giocatori di poker di tutti i tempi. Nel corso degli anni tutti i più forti professionisti si sono espressi sul suo conto ma ciò che ha detto Gus Hansen è probabilmente la definizione più azzeccata:

“Ci sono giocatori che reputo più forti (per Hansen il più forte di sempre è Phil Ivey, ndr) ma se parliamo di capacità di superare la prova del tempo non posso che considerare Doyle Brunson il più forte di tutti i tempi. Quando arrivai a Las Vegas nel 1993, Doyle giocava ai limiti più alti; 25 anni dopo è ancora a Vegas a giocare ai limiti più alti”.

Se è vero che i professionisti della vecchia generazione provano enorme ammirazione per Doyle Brunson, non sempre è stato così per le nuove leve. Alcuni noti player dell’online si sono scontrati con il padrino del poker, anche perché Doyle non si è mai tirato indietro quando c’era da litigare su questioni pokeristiche o politiche (è un convinto repubblicano e sostenitore di Donald Trump).

Doyle Brunson

E i reg degli high roller, invece? I giocatori che oggi dominano la scena live non sono paragonabili ai giocatori dell’online, né a quelli della vecchia scuola… loro cosa ne pensano di Doyle Brunson? Drea Renee di PokerCentral.com ha chiesto a diversi noti reg degli high roller di Las Vegas di descrivere Doyle Bruson in tre parole. Ecco cosa hanno detto Dan Smith, Jason Koon, Justin Bonomo e altri top player dei tornei live.

Cosa pensano i reg degli high roller di Doyle Brunson

La domanda posta ai reg degli high roller era diretta: descrivi Doyle Brunson con le prime tre parole che ti vengono in mente.

Ecco le risposte.

Dan Smith: “Un cowboy, una leggenda e un giocatore totale”.

Brandon Adams: “Leggendario, resiliente e scaltro”.

Justin Bonomo: “Vecchio. Mi dispiace ma è la prima cosa che mi viene in mente. Poi direi leggendario e gangster”.

Ali Imsirovic: “Leggenda, icona e innovatore”.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Bryn Kenney: “Leggenda, gambler e vecchio”.

Jason Koon: “Leggendario, repubblicano e durevole”

David Peters: “Leggenda, longevità e dedizione”.

Nick Petrangelo: “Leggenda, cowboy e gambler”.

Doyle Brunson in una sola parola: leggenda

Doyle Brunson è quindi considerato in tanti modi differenti dai reg degli high roller live, tra chi lo considera un gambler e chi un innovatore. Ma una cosa è certa: per qualsiasi appassionato di poker, Texas Dolly è e resterà sempre una leggenda.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento