Vai al contenuto
bilzerian-blindato

Bilzerian arrestato a Los Angeles: questa volta è tutto vero!

[imagebanner gruppo=ballas]Aggiornamento 17.10. Dan Bilzerian aveva simulato a settembre il suo arresto, diffondendo il video in rete. La bravata non gli ha portato fortuna. Poche ore fa, sono scattate le manette e non si tratta di uno scherzo.

Il milionario playboy è stato raggiunto dalla polizia di Los Angeles dopo che è stato emesso un mandato di cattura da parte della contea di Clark (Las Vegas-Nevada), per presunte violazioni della legge sull’uso di armi ed esplosivi, secondo quanto riportato da TMZ (ma la polizia non ha ancora confermato questa versione).

Il gambler statunitense sui social appare spesso in possesso di armi. Diffonde video sul web che lo ritraggono mentre spara con pistole o fucili di precisione. In un’occasione lo si vede in azione addirittura con un bazooka.

bilzerian-cecchino

Aggiornamento 16.30. La polizia ha rivelato che non è stata fissata alcuna cauzione e questa è una brutta notizia per Dan. E’ stato rivelato dalle autorità che Bilzerian è detenuto in una cella ma non è ancora stato svelato il motivo del suo arresto.

Aggiornamento ore 16. In un primo momento si era diffusa la voce che il blitz della polizia fosse stato una conseguenza diretta della denuncia presentata dalla modella Vanessa Castano che era stata colpita sabato sera al volto, in un night club di Miami. Secondo la ricostruzione della donna, Bilzerian l’avrebbe colpita al volto con la suola della scarpa (qui puoi vedere il video).

bilzerian-fucile

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

In realtà, la polizia di Los Angeles ha ufficializzato solo il suo arresto, senza specificarne le ragioni.

Nel frattempo, la modella ha riferito di aver presentato una denuncia alla polizia dopo la presunta aggressione, nel locale notturno di Miami, dove Bilzerian ha festeggiato il suo 34esimo compleanno. Altri guai in vista?

Seguono aggiornamenti

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.