Gioco legale e responsabile

News

Chris Moneymaker saluta Pokerstars: è addio dopo 17 anni

Tutte le cose belle hanno un inizio e una fine. Lo stesso vale per il rapporto di lavoro tra Chris Moneymaker e Pokerstars. La più longeva sponsorizzazione nel mondo del poker si chiude allo scoccare del 2021 e dopo 17 anni di assoluta fedeltà. Un addio consensuale e carico di gratitudine da entrambe le parte. 

Scritto da
02/01/2021 11:19

2.786


Chris Moneymaker: “sarò sempre grato a Pokerstars”

Chris Moneymaker è il primo a dare la notizia della separazione consensuale dalla room con la picca rossa. Lo fa tramite un breve video su Twitter, in cui ringrazia l’azienda per l’opportunità concessa, spiegando i motivi che hanno portato all’addio e cosa lo attende nel futuro:

E’ stata l’esperienza più bella e incredibile della mia vita. 17 anni sono davvero una grande parte della vita e sono fiero di aver trascorso questo tempo con Pokerstars. Ho avuto la fortuna di giocare con i più forti players al mondo, ho girato il globo e mi ritengo davvero fortunato. Adesso è arrivato il momento di dirsi addio. Voglio godermi con maggior assiduità la mia famiglia e dedicare a loro più tempo possibile. Questo addio non è il capolinea della mia avventura pokeristica, ma un punto di partenza.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

A stretto giro è arrivato anche il ringraziamento di Pokerstars a Chris Moneymaker. Un bellissimo video di 5 minuti che ripercorre la storia del giocatore assieme alla azienda. Dal trionfo mondiale del 2003, passando per tutti gli eventi in cui Moneymaker ha cercato di ottenere il miglior risultato possibile. La più longeva sponsorizzazione nel mondo del poker si chiude dopo 17 anni.

Consulta il confronta bonus delle principali poker rooms legali italiane: CLICCA QUI

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Chris Moneymaker: l’uomo che ha cambiato la storia del poker

Nell’estate del 2003 Chris Monaymaker è un perfetto sconosciuto. Approdato al main event delle WSOP, dopo aver shippato proprio un satellite da 33 dollari su Pokerstars, l’allora contabile di una azienda non poteva ancora sapere cosa lo stava aspettando dietro l’angolo. Il trionfo mondiale nel main non solo ha cambiato per sempre il suo destino, ma ha avuto un impatto “devastante” anche sul poker stesso.

E’ grazie a Chris Moneymaker se abbiamo avuto il boom planetario del poker. Il  sogno di combattere per montepremi scintillanti, investendo pochi soldi, oltre alla possibilità di farlo sfidando i mostri sacri del gioco. Ecco quello che ha rappresentato e rappresenta ancora Chris Moneymaker. Una folla di dilettanti, amatori ed occasionali, pronti a riscrivere a loro volta la storia.

La storica mano in cui Chris Moneymaker elimina Phil Ivey al tavolo finale del main event 2003

Quella sua incredibile cavalcata conclusa con il titolo mondiale ha cambiato tutto per sempre. Per lui stesso che da semplice contabile si ritrova un premio da 2 milioni di dollari in tasca. Dopo essersi preso anche lo scalpo di un certo Phil Ivey al tavolo finale. Per la room dalla picca rossa che mette sotto contratto l’uomo che ha fatto la storia e infine per il poker in generale. Da disciplina di nicchia e zeppa di troppi luoghi comuni che in un attimo cambia pelle attira folle oceaniche e apre le sue porte a tutti, senza distinzione di classi sociali.

L’importanza di chiamarsi Chris Moneymaker

I 17 anni di sponsorizzazione tra Chris Moneymaker e Pokerstars non hanno rappresentato solo il mero aspetto lavorativo. Ma con la sua presenza anche la room è cresciuta nel  corso degli anni, sfruttando nel modo migliore l’icona del poker. Non ultimo, l’assegnazione di numerosi Platinum Pass per il Pokerstars Championship, legati appunto al tour che dallo stesso Chris prende il nome.

Chris Moneymaker

Probabilmente non vincente come molti altri players nella storia del poker, ma senza l’impresa di 17 anni fa di Chris Moneymaker, nessuno di noi oggi sarebbe qui a parlare di quello che è stato grazie a lui e quello che ancora ci attende. La separazione è poi un fatto quasi naturale, in un mercato sempre meno legati ai nomi e ai volti che hanno fatto la storia. Ma quello di Chris Moneymaker continuerà a pesare qualunque cosa deciderà di fare in futuro.

Tag: