Vai al contenuto
Faraz Jaka (Courtesy PokerNews & Thomas Stacha)

Faraz Jaka: come il poker può aiutarti a diventare la miglior versione di te stesso

Se è vero che a volte i poker pro si somigliano un po’ troppo tra loro per stile di gioco, look, abitudini e stili di vita, ci sono casi unici, personaggi dispari, individui sempre e comunque originali e mai banali. Tra questi c’è Faraz Jaka.

Faraz Jaka (Courtesy PokerNews & Thomas Stacha)
Faraz Jaka (Courtesy PokerNews & Thomas Stacha)

36enne statunitense, nativo di San José in California ma con chiarissime origini pakistane, Jaka è un giocatore molto forte negli MTT ma anche un imprenditore con un ottimo background economico-finanziario. In passato abbiamo più volte scritto di lui per iniziative particolari, come quella volta in cui decise di fare per 2 mesi il vagabondo in Sudamerica.

L’altro giorno Faraz Jaka ha deciso di regalare ai suoi follower di Twitter alcune riflessioni sul gioco del poker e i suoi legami con la vita reale, intesa quest’ultima sia come quotidianità sia come vita lavorativa. Una serie di spunti che abbiamo tradotto integralmente per voi.

Faraz Jaka e le 7 cose che il poker ti insegna per la tua vita

Il poker ti costringe a sviluppare qualità cruciali per la vita, mettendoti duramente alla prova. Consiglio sempre ai miei amici nel business di giocare a poker con persone con cui vorrebbero entrare in affari. Giocare a poker contro qualcuno è un modo molto efficace e veritiero per conoscerlo. Ecco una serie di indicazioni che potrebbe dare.

1) Come ti comporti nelle controversie?

Quando in palio ci sono molti soldi, a volte può capitare qualcosa di bizzarro. Un giocatore, un dealer o qualcun altro commette un errore che può influenzare l’assegnazione di un grosso piatto. Sei in grado di mantenere una certa compostezza e obiettività in questi scenari a forte stress?

2) Quanto sei paziente, quando le carte non ti sorridono?

Ti attieni alla tua strategia originaria o cambi in corsa influenzato dagli ultimi risultati? Diventi impaziente o perdi concentrazione? E quando altri giocatori hanno colpi di fortuna contro di te, sei attraversato da sentimenti di rabbia, odio e gelosia oppure rimani calmo?

3) Sei suscettibile alla fallacia dei costi irrecuperabili?

Quando perdi chips contro un giocatore, cerchi di recuperare quegli stessi gettoni oppure pensi soltanto al fatto che quelle chips valgono quanto le altre? Adegui la strategia fino a un certo ammontare di perdite, oppure continui ad applicare la strategia ottimale?

Scopri tutti i bonus di benvenuto

4) Capisci il rapporto tra rischio e rendimento?

Hai spesso odds favorevoli per chiamare una bet sapendo di avere meno del 50% di possibilità di vincere. Ad esempio: piatto da 100$, oppo punta 50. Tu rischi 50 per vincere 200. 50/200 fa il 25%. Le gente spesso chiama, perde e poi fa “Sapevo che ce l’avevi, non avrei dovuto chiamare” invece di essere contenti, per aver guadagnato un 25% di possibilità di vincere.

5) Sei in grado di accettare un successo del tuo ultrarivale?

Indipendentemente dal settore, è normale avere dei concorrenti. A volte capita che il tuo acerrimo rivale sia in gran giornata mentre gioca contro di te. L’unica cosa che puoi fare è seguire la corrente, incassare bene i colpi, minimizzare le perdite e attendere che il tuo nemico mostri un punto debole.

6) Hai buone qualità nel decision-making?

Ogni giorno ci troviamo a dover prendere decisioni con info limitate. Funzionerà con lei? Dovrei accettare questo lavoro? Dovrei unirmi a questo gruppo? Sarà il caso di scegliere questa università? Il poker ti insegna a mettere insieme i diversi pezzi e prendere la miglior decisione possibile.

7) Sei influenzato dai risultati recenti?

Quando la tua decisione basata su info limitate si rivela sbagliata, fai commenti del tipo “lo sapevo non avrei dovuto eccetera” oppure rimani obiettivo e continui a pensare sul lungo periodo? Le info che hai ora non le avevi al tempo in cui avevi preso la decisione.

Il poker è il miglior gioco strategico di tutti i tempi. Mette alla prova le tue abilità sulle controversie, sulla pazienza, l’uso della logica, l’analisi dei rischi, l’umiltà nella competizione, la visione sul lungo periodo. Prova a giocare a poker: potrebbe aiutarti a diventare la miglior versione possibile di te stesso.

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".