Vai al contenuto

JJPRODIGY bannato online e live!

JJProdigy, all’anagrafe JOSH FIELD, compirà 18 anni in questi giorni, ma il suo nome è già famoso nel mondo del poker online per gli scandali che lo hanno visto come protagonista. Dapprima il ban da Party Poker nel Febbraio 2006, quando vinse il 500.000 Sunday Tournament…

JJProdigy, all’anagrafe JOSH FIELD, compirà 18 anni in questi giorni, ma il suo nome è già famoso nel mondo del poker online per gli scandali che lo hanno visto come protagonista.

Dapprima il ban da Party Poker nel Febbraio 2006, quando vinse il 500.000 Sunday Tournament (all’età di 16 anni!!!) grazie al fatto che fosse registrato con due account: JJPRODIGY e ABLACKCAR (cosa che ora non può più accadere, visti gli accorgimenti presi da Party Poker subito dopo questa vicenda). Josh sostenne che “Ablackcar” fosse l’account di sua nonna e che dopo che lui era stato eliminato con l’account JJProdigy, avesse sostituito la nonna, che stanca era andata a letto. Ebbene vinse il torneo e la cifra di 140.000$. Forse per l’incoscienza della sua giovane età, Josh si rovinò con le sue stesse mani, scrivendo in chat agli amici della sua vittoria. La voce circolò e ci furono i complimenti a JJProdigy per la vittoria, ma gli altri giocatori che erano arrivati “in the money” contestarono che l’account “Ablackcar”, sconosciuto sino ad allora, aveva vinto il torneo e non il famoso JJProdigy che aveva vinto la sfida di PokerStars della “Leaderboard”nell’agosto 2005 contro Gigabet, gank, Exclusive ed altri pro dell’online. La voce arrivò anche a Party Poker, che dopo un’accurata investigazione, gli congelò gli accounts, decise il ban a vita e gli confiscò le vincite, oltre al altri 40.000$ che erano sui conti. Dopo quella vicenda Josh venne bannato a vita anche da PokerStars.

Di recente Josh ha rilasciato una dichiarazione su vari forum internazionali, dicendosi pentito delle sue azioni passate, degli incidenti del multi account e del fatto che fosse stato bannato a vita da PokerStars.

Le sue intenzioni future, visto il raggiungimento dei 18 anni, sono di partecipare al POKERSTARS CARIBBEAN ADVENTURE (in programma dal 5 Gennaio 2008 alle Bahamas) o all’AUSSIE MILLIONS.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

JJprodigy

La dichiarazione non è piaciuta alla maggior parte della comunità del poker che ha immediatamente e letteralmente bombardato il supporto di PokerStars, organizzatore del PCA, e chiesto spiegazioni in merito. Puntualmente arrivate con la seguente email:
"Hello XXXX,
Thank you for your email.
PokerStars management has decided to extend player’s JJProdigy current ban
to the PokerStars Carribean Adventure (PCA) event.
If you have any further questions, please let me know.
Regards,
Jacob
PokerStars Support Manager"

“Salve …. Grazie per la sua email.
Il management di PokerStars ha deciso di estendere il ban di JJProdigy all’evento del PokerStarsCaribbean Adventure (PCA). Se ha altre domande, ci faccia sapere.
Saluti,
Jacob
PokerStars Support Manager”

La domanda sorge spontanea… verranno applicate le stesse misure restrittive anche per JUSTIN BONOMO, aka “Zeejustin”, anch’egli bannato a vita da PokerStars???

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI