Gioco legale e responsabile

News

Intervista a Michele Guerrini: “non è stato un torneo, è stato un film”

Scritto da
21/04/2019 08:30

1.943


Una vittoria di quelle che lasciano il segno, un’altra impresa di un ragazzo mai fuori dalle righe che porta a casa un nuovo trionfo online dopo il magico inverno targato “Carnival Series” e “SCOOP”

Michele Guerrini

Michele Guerrini ha quell’aria scanzonata di chi ha capito che non ci vuole tanto rumore per avere successo in questo gioco.

Dopo la sua vittoria, di cui vi abbiamo dato conto nella giornata di ieri, lo abbiamo raggiunto telefonicamente  per farci spiegare a caldo come  andata a larghi tratti.

L’intervista a caldo

Ciao Micky, che Assopoker ti contatti per qualche risultato importante, sta diventando una piacevole abitudine. Ogni volta c’è un aneddoto da raccontare, questa volta come è andata?

“Come sempre, il solito film.

Dopo la precedente intervista che mi avete fatto voi di Assopoker, visto che ero in giro da un po’, ho deciso di rientrare a Malta il 23 marzo per giocare lo SCOOP sul .it e sul .es. 

Sapevo anche che a breve ci sarebbe stata la tappa del WPT sponsorizzata da 888, quindi avrei unito poker online e poker live”.

Live e Online

Quindi alla fine hai giocato anche il WPT? 

“Sì, esatto ed è da lì che parte tutto quanto, esattamente sabato scorso.

Sono uscito dal torneo al 33° posto subito dopo lo scoppio della bolla.

Ricordo di essere tornato praticamente subito a casa per studiarmi  il palinsesto online dei domenicali, visto che su 888.com, era l’ultima giornata di series.

Andrea Shehadeh mi comunica che su 888.com c’è il Main Event che inizialmente scambio per un 100.000€ garantiti e gli dico che, non essendo pratico del server di quella room, preferisco dedicarmi a tornei più importanti”. 

Il ruolo decisivo di Andrea Shehadeh

“Grazie al cielo (e soprattutto grazie a lui), Andrea mi dice che il Garantito è da €500.000 per €250 di iscrizione e quindi decido di farlo.

Andrea Shehadeh

Inizialmente mi son trovato in difficoltà proprio per la grafica a cui accennavo prima e, onestamente, non vedevo l’ora di “bustarlo” per tenere una certa concentrazione verso gli altri major domenicali”.

Vero… il solito film! 

“Sì, ma ora viene la parte incredibile. A 4 left va in bug il bet slider. Ovvero pre flop potevo solo fare call, raise x2 o click-raise.

Alle action degli avversari, post flop potevo solo bettare 1 BB o raisare “doppino” alle bet degli oppo”. 

Stop & Go per tre volte

“Dopo più di mezz’ora che io e un altro scrivevamo in chat chiedendo il deal essendo impossibilitati a giocare, viene fermato il gioco. Ricevo una chiamata dallo staff di 888 durante la quale mi chiedono di specificare il problema. 

Una volta che sembrava essere tutto risolto, fanno ripartire il torneo, ma di lì a poco ritorna lo stesso problema, così per ben tre volte viene messo in pausa e fatto ripartito.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

Tra uno stop e l’altro mi ritrovo miracolosamente in HU pari stack, finalmente con il problema risolto”. 

In heads up che è successo?

“Avevamo 35 BB a testa per un HU che si è concluso dopo una decina di mani. Chi l’avrebbe mai detto sarebbe finita così…

La mano finale è figlia di quella precedente in cui ho ridotto il mio avversario a circa 3 BB, mettendolo ai resti da Bottone, lui ovviamente ha chiamato. 

Il torneo è finito intorno alle 10,30 del mattino e ho impiegato un bel po’ prima di prendere sonno. Ma ci siamo rifatti a cena con gli amici! Indimenticabile”.

E adesso? 

“Adesso mi faccio un bel giro per i live, penso che andrò a giocare l’EPT a Montecarlo per poi scendere di qualche chilometro e accasarmi per qualche giorno a Sanremo.

Poi i progetti sono abbastanza a medio termine, vorrei tornare in Sardegna per le vacanze, vedremo”. 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento