Gioco legale e responsabile

Storie di Assopoker

Michele Guerrini: “Malta da dimenticare, ma smaikol sta tornando!”

Scritto da
28/02/2019 14:06

2.525


Assopoker è andata a fare due chiacchiere con Michele “smaikol93” Guerrini, seppur giovanissimo, ormai grinder di vecchia data e vero e proprio uomo copertina delle appena concluse Carnival Series su PokerStars.

Michele “smaikol93” Guerrini

Le nostre “Storie”, dunque, si arricchiscono di un personaggio in più, con alle spalle esperienze importanti e un futuro ancora tutto da scrivere.

I viaggi, Firenze e la Sardegna

Ciao Miky e grazie per il tuo tempo. Se hai letto le nostre Storie saprai che la prima parte la dedichiamo a una specie di “tema libero” che sottoponiamo ai protagonisti. Per cui, o ti scateni adesso, oppure non ti scateni mai più! 

Ciao Top e grazie per l’invito qui su Assopoker!

Sono nato a Firenze, ho 26 anni anche se mi sembra di averne ancora 20 e in questo momento non ho un punto fisso dove stare. 

Mi piace viaggiare finché ne avrò la possibilità e la voglia.

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Passo molto del mio tempo tra Firenze e la Sardegna, dove posso trovare gli amici extra poker, anche se alla fine mi ritrovo a trascorrere la maggior parte di esso con quelli che mi ha fatto conoscere questo giochino.

No Malta, no party

Capitolo Malta: tempo libero, rapporto con la gente, con la cucina.

Di Malta ti direi NO un po’ per tutto! Siamo arrivati li a marzo 2017 per stare almeno un anno, eravamo in quattro. 

A fine Maggio dopo aver già perso un elemento, siamo letteralmente scappati! 

Abbiamo staccato per l’estate e visto che ormai avevamo preso la casa, i mesi rimanenti abbiamo fatto su e giù tra lì e l’Italia. 

Diciamo che quando lasciavamo da parte le nostre sessioni, per una cena decente dovevamo spendere almeno 100€, e quando ci ritrovavamo a uscire dopo cena, tutto era tranne che piacevole.

E a livello di gioco, come è andata l’avventura sul .com?

Come detto sopra, non sto più a Malta, quindi non sto più giocando .com.

Posso dirti senza problemi che non è andata molto bene. Sono arrivato lì con l’intenzione di farmi stackare ad ABI abbastanza basso, poi visto che c’erano le series, ho deciso di giocare con i miei soldi vendendo un po’ di action.

Il .com e le sue difficoltà

Il problema principale è stato che ancor prima di iniziare, ero partito senza la voglia e la grinta giusta che ci vuole per vincere e di conseguenza ho giocato poco e ABI molto alto, dove pensavo di trovare stimoli, anche se poi non è stato così.

Ma va bene, dagli errori si impara ed è proprio vero. Infatti ho praticamente smesso di giocare online per più di un anno.

La domanda è un po’ stucchevole e troppo battuta da altri, ma visto che le cose cambiano piuttosto in fretta, che tipo di accorgimenti hai adottato per giocare contro il field internazionale e contro quello italiano? Che tipo di differenze esistono tra di loro?

Guarda, in tutta onestà non mi sento in grado di rispondere, perché come già accennato, è da tanto che non gioco seriamente online.

Registrati su PokerStars.it e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

Una cosa che posso dirti è che sul .com si gioca al vero poker e se non hai le palle, non studi e non ti confronti, i veri reg sono pronti a mangiarti gli spaghetti in testa, come dice il saggio “Cina”!

Hai un certo legame con la Sardegna, me ne vuoi parlare?

Della Sardegna invece tutto il contrario! Mia mamma è nativa di lì, e avendo un’attività, fino ai 18 anni ci passavo tutti i tre mesi estivi.

Una volta raggiunta la maggiore età ho iniziato a frequentarla un po’ meno, ma almeno un mesetto all’anno non me l’ha mai tolto nessuno. 

Per queste ragioni ho creato dei rapporti con tanti ragazzi che tuttora frequento e reputo veri amici. Cibo buonissimo, famiglia e amici. Cos’altro bisogna volere?

Cibi fast per I grinder nostrani

Portieri sì, no, forse…

Avrai letto nel report della tua vittoria al Carnival che mi sono posto il problema dell’origine del tuo nickname su PokerStars… I portieri c’entrano davvero o mi sono fatto un film? 

Ti stavo per dire che eri fuori strada, ma ora che mi ci fai pensare l’amico che mi chiamava sempre così, era un grande appassionato di calcio, quindi probabilmente lo prese da lì! 

E così nacque “smaikol93” schierato fin dalla giovane età a soldi finti! Chi l’avrebbe mai detto che sarebbe andata così.

Non sono un grande appassionato di calcio, anche se da quest’anno ho iniziato a seguire un po’ visto che sono entrato in società con un amico per il famoso fantacalcio. 

E Visto che ci siamo ne approfitto dato che sono tutti pokeristi e sicuramente leggeranno, un saluto dalla capolista! 

 

 

Quali sono le aspirazioni di Michele Guerrini? Io ti ricordo quando giocavi IPT e Mini IPT, cosa è cambiato da allora professionalmente e a livello di real life?

Non avendo più troppa voglia di giocare ho provato a investire nel mondo del poker, stackando un po’ di grinder sul .it.

Non è andata nemmeno troppo male, ma avendo preso questa strada ormai 6 anni fa, ho capito che se vuoi qualcosa te la devi prendere da solo e non stare a contare troppo sugli altri. 

Adesso sembra tornata la voglia di fare, quindi ne approfitto e batto il ferro finché è caldo. 

A livello di real life purtroppo ho ancora tanto da migliorare, un po’ alla volta sono convinto che riuscirò a fare tutto!

Il futuro

Come lo vedi “smaikol93” da grande? Quanto durerà ancora la tua vita da grinder, ammesso e non concesso che tu voglia che termini. 

Per l’età che mi sento e quella che effettivamente ho, sono già troppo grande. 

In questi ultimi 3 anni ho mollato un po’ la presa, ero confuso e non sapevo più troppo bene cosa volessi veramente. 

Ma ora credo di aver ritrovato la retta via, quindi preparatevi, Michelino sta tornando!

Grazie Michi.

Grazie a te e un saluto a tutti i lettori, haters e non! 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento