Vai al contenuto

Peter Eastgate e gli obiettivi di primavera

Quindici giorni di poker online, per Peter Eastgate nell’ormai prossimo mese di maggio. Il campione danese, membro del Team Pro di PokerStars insieme anche ai nostri Dario Minieri e Luca Pagano, si dedicherà infatti agli speciali tornei dello SCCOP mentre prepara il calendario per i grandi eventi di poker live a cui parteciperà nei prossimi tempi.

“Le prime due settimane di maggio le dedicherò allo ‘Spring Championship Of Online Poker’, meglio conosciuto come SCOOP, in programma su PokerStars nella sua seconda edizione. Questa serie di tornei rappresentano per me uno degli appuntamenti annuali più importanti per quanto riguarda il poker online. Mi piace da morire l’azione che si crea durante le SCOOP, ed il bello è che ci sono eventi per tutti i buy-in così da poter accontentare un gran numero di giocatori.

L’anno scorso mi sono trovato in diverse occasioni tra i chipleader dei tornei a cui mi ero iscritto, soltanto che poi non ho concluso degnamente in nessuno di loro. Non mi ricordo esattamente quanto avessi sul conto in quel periodo del 2009, ma so per certo di non aver vinto nulla, quindi questa volta cercherò di prendermi una bella rivincita.

Parteciperò quasi sicuramente al Main Event da 10.200 dollari e alll’Heads-up Tournament da 25.500$ di buy-in, inoltre ho già adocchiato altri tornei di Texas Hold’em che sembrano davvero interessanti. Al momento non so dirvi a quanti mi iscriverò, deciderò di volta in volta.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Soltanto per divertimento, invece, vedrò di farne anche qualcuno ai buy-in più bassi. Naturalmente se dovessi trovarmi impegnato contemporaneamente anche in uno dei più grandi allora sicuramente non potrò dedicargli troppa attenzione.

Quanto ai tornei live, per ora non ho ancora sottomano un calendario preciso, perchè anche se non ci sarà nessun appuntamento con l’European Poker Tour fino alla fine dell’estate prossima e le World Series of Poker non sono ancora iniziate – potrei dover rispettare altri impegni che andrebbero ad influire sulla scelta degli eventi ai quali parteciperò.”