Vai al contenuto

È Mikita Badziakouski il trionfatore del WPT Big One For One Drop

Che un costo di iscrizione di un milione di dollari sarebbe stato pagato da pochissimi eletti, tra giocatori di fama mondiale o semplici appassionati del gioco con un portafoglio capiente, lo si sapeva da quando uscirono le date del WPT Big One For One Drop.

Questo fatto portava alla certezza che il titolo si sarebbe giocato tra i migliori del pianeta e se non vi piace l’idea che Mikita Badziakouski sia il può forte di tutti, certamente non sarà neppure molto indietro nelle vostre preferenze.

La vittoria di Mikita Badziakouski

È il taciturno bielorusso il giocatore che ha ieri strabiliato il resto della compagnia e ha così levato le braccia al cielo sollevando in mezzo ai suoi amici il trofeo riservato al vincitore del torneo dal Buy In più costoso sulla faccia della terra, mettendo in tasca un primo premio di $7.114.500.

Dietro di lui, arresosi solo in heads up, Mario Mosboeck, runner up per €4.663.950.

Nella mano finale, quando si sta giocando il livello numero 18, Small Blind 75.000, Big Blind 150.000, Big Blind Ante 150.000, Badziakouski limpa da bottone a 150.000, ricevendo il rilancio da Grande Buio del suo avversario a 600.000, il quale riceveva la 3Bet del bielorusso per una cifra sufficiente a mettere all in Mosboeck, poco meno di 4 milioni circa, che chiamava senza indugio.

Allo show down Badziakouski si presenta con a 9 , contro k j del suo avversario, che parte leggermente indietro nella gerarchia delle mani.

Il board non dà nè aiuti nè sussulti a Mosboeck, 10 10 8 8 4 e la doppia coppia di 10 e 8 del board, con Asso Kicker del bielorusso, è sufficiente per far spegnere le luci della maestosa sala del Wynn, acchitata di tutto punto per l’occasione.

Petrangelo uomo bolla

Erano sei i giocatori rimasti in gioco dalle due giornate precedenti, alle quali, in principio, avevano preso parte 17 intrepidi giocatori di tutto il mondo, che non si sono fatti scrupolo a investire una cifra così alta per partecipare ad un torneo di poker.

Di questi sei, purtroppo per loro, due sarebbero stati quelli che avrebbero dovuto fare buon viso a cattivo gioco, in quanto solo 4 di essi si sarebbero suddivisi il montepremi di $15.810.000.

I sei left partivano da questa situazione:

  • Seat 1.  Santhosh Suvarna  –  1,845,000  (23 bb)
  • Seat 2.  Dan Smith  –  4,865,000  (61 bb)
  • Seat 3.  Nick Petrangelo  –  1,445,000  (18 bb)
  • Seat 4.  Mikita Badziakouski  –  2,935,000  (37 bb)
  • Seat 5.  Isaac Haxton  –  2,570,000  (32 bb)
  • Seat 6.  Mario Mosboeck  –  3,340,000  (42 bb)

Il primo eliminato era Santhosh Suvarna che le metteva tutte dentro con 3 3 da UTG per 10 BB, chiamato da Mosboeck da BB con a k , per trovare un a al river che ne decretava l’uscita.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Ma l’uomo bolla non tardava a venire identificato in Nick Petrangelo, che da BB rilanciava a 1.300.000 sull’apertutra di Haxton a 200.000, al quale non bastava così e saliva in shove a 3.850.000, Petrangelo chiamava per 20 BB circa e a q , dominato dalla mano migliore di Haxton, a k . Il board non dava gioie a Petrangelo, che usciva così quinto senza premi.

Le eliminazioni a premio

Il livello successivo, 75.000/125.000, era quello del rintocco di campane per Isaac Haxton, il quale rilanciava da Cut Off a 275.000, ricevendo per tutta risposta l’All in di Mikita Badziakouski da Grande Buio per lo stack effettivo di Haxton pari a 2,6 milioni, il quale metteva con a q . Ma la coppia di 8, 8 8 del bielorusso rimaneva buona ed Haxton era out per $1.224.800.

Passava pochissimo tempo e Dan Smith rilanciava a 800.000 da BTN, tenendosi solo 25k dietro, messo in All in da Mario Mosboeck da BB. Il non quotato call di Smith avveniva con a 4 , recuperato dalla combo di Mosboeck, k 7 , che trovava prima un 7 al flop e infine two pair al river: q 7 10 5 k . Per Smith il terzo posto da $2.806.750.

Il testa a testa conclusivo vedeva Mosboeck partire avanti, 83x VS 53x, ma la situazione veniva ribaltata a favore del bielorusso che chiudeva scala con 6 8 su un board a 9 7 5 k , pagato in pieno dalla doppia coppia dell’avversario, a 5 .

L’epilogo lo sapete già, per questo payout:

  • 1st:  Mikita Badziakouski  –  $7,114,500
  • 2nd:  Mario Mosboeck  –  $4,663,950
  • 3rd:  Dan Smith  –  $2,806,750
  • 4th:  Isaac Haxton  –  $1,224,800
  • 5th:  Nick Petrangelo
  • 6th:  Santhosh Suvarna

Foto in Homepage: Mikita Badziakouski courtesy WPT & Pokernews

"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI