Vai al contenuto
daniel negreanu wsop

12 profezie di Daniel Negreanu per le WSOP 2024: “Phil Ivey vincerà l’11° bracciale”

Già dal primo giorno le WSOP 2024 appena iniziate hanno regalato mani incredibili ed episodi curiosi.

Ma cosa ci dobbiamo aspettare di preciso da questa edizione dei Campionati del mondo di Poker? Sul suo profilo X (ex Twitter) Daniel Negreanu si è calato nei panni di Nostradamus e ha scritto 12 profezie tra il serio e il faceto.

I lamenti di ‘ChainSaw’

Per iniziare, Negreanu lancia una stoccata al collega Allen Kessler, anche conosciuto come ‘ChainSaw’ (motosega, ndr), titolare di 62 in the money e 7 tavoli finali alle World Series Of Poker:

“Allen Kessler si lamenterà del prezzo degli hamburger senza pomodoro, senza lattuga e senza salse, solo pane e hamburger”

I bastoni per i selfie

La seconda profezia del canadese ha a che fare con i selfie:

“Qualcuno romperà un bastone per i selfie ma non sarò io”

Qui è evidente l’auto-ironia per il riferimento al colpo di testa di Daniel alle WSOP 2022, quando ruppe un ‘selfie-stick’ dopo una bad beat fatale al Super High Roller da 250k di buy-in.

Le sedie

Sempre più sul versante del faceto che non del serio, Daniel ha una profezia anche sulla comodità del gioco ai tavoli durante queste World Series:

“Qualcuno si lamenterà delle sedie (probabilmente io)”

I braccialetti online

Arrivano quindi le profezie sul gioco giocato. La prima riguarda i braccialetti assegnati al computer.

“Qualcuno vincerà diversi braccialetti online”

Il POY

La seconda è tutta per Shaun Deeb che ogni anno aspira alla classifica di giocatore dell’anno e con una vittoria raggiungerebbe proprio DNegs, a oggi l’unico ad aver vinto il POY WSOP due volte.

“Shaun Deeb non vincerà il Player of the Year”

The King

Secondo Negreanu, in queste WSOP Phil Ivey metterà di nuovo al polso un braccialetto a dieci anni di distanza dall’ultimo titolo:

“Phil Ivey vincerà l’11° bracciale”

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Chance

DNegs è invece stato più circostanziato sulla vittoria profetizzata di Chance Kornuth:

“Chance Kornuth vincerà un evento low stakes con un grande field: l’evento 8.”

Hennigan

Per capire questa profezia bisogna fare un salto indietro al 2019, quando Negreanu arrivò al testa a testa del Championship WSOP di Seven-Card Stud. Una vittoria gli avrebbe permesso di cingere al polso l’agognato settimo braccialetto. Contro di lui c’era John Hennigan con cinque titoli che alla fine non solo vinse il torneo ma lo raggiunse nel computo totale dei titoli WSOP:

“John Hennigan vincerà il Poker Players Championship giocando come Kevin Costner in Tin Cup, vivi solo una volta, l’ICM è per i poveri.”

Quattro carte

Secondo Negreanu, gli eventi di Pot Limit Omaha romperanno record su record per quanto riguarda il numero di ingressi.

Il Main

Anche il Main Event confermerà i grandi numeri del recente passato: secondo il canadese, anche in questa edizione conterà più di diecimila iscritti.

I vlogs

Negreanu parla anche dei suoi vlog quotidiani, ma qui più che una profezia sembra un mettere le mani avanti:

“Dirò qualcosa di veramente offensivo e stupido nei miei VLOGS.”

Le sue quote

L’ultima profezia di Negreanu mira a rassicurare chi ha deciso di investire su di lui. Sappiamo che le sue quote per il Main Event sono andate sold out in dieci minuti.

“Dopo due anni in rosso alle WSOP, quest’anno chi comprerà le mie quote vincerà soldi.

Dopo anni passati a scrivere di altro, in un periodo sabbatico mi sono appassionato al poker e dal 2012 è diventato il mio pane quotidiano. Intanto ho scritto un paio di libri che niente hanno a che vedere col nostro meraviglioso gioco.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI