Gioco legale e responsabile

Film

Edward Norton apre la porta a Rounders 2

Scritto da
01/12/2014 20:31

7.867


Edward Norton ha recentemente lasciato aperto più di uno spiraglio sulla possibilità di vederlo nuovamente vestire i panni di Wester “Worm” Murphy, che ha ricoperto nel 1998 in Rounders: da anni ormai gli appassionati aspettano invano un seguito, ma a quanto pare non si tratta solamente di un sogno.

Invitato nel David Letterman Show, Norton ha esordito parlando proprio della pellicola che fu girata ormai quasi quindici anni fa, e che senza saperlo avrebbe segnato in modo indelebile il mondo del poker: “In seguito, parlandone con Matt Damon, ci siamo detti che se avessimo ricevuto il 5% della rake giocata in tutti i piatti da allora ad oggi avremmo potuto produrre Rounders 2 con i nostri soldi – ha scherzato – ci divertimmo tantissimo a girarlo, e c’è sicuramente la possibilità che accada di nuovo”.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Va detto che rumor analoghi erano circolati ciclicamente anche in passato, senza che in seguito si siano registrati passi davvero concreti verso la realizzazione, e quindi per cantare vittoria sembra davvero troppo presto. In ogni caso, Norton sembra sposare la teoria che vuole proprio personaggi come il suo capaci di far diventare il texas hold’em un gioco estremamente popolare di lì a non molto.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

edward-norton-rounders

“Molti sono convinti che abbia contribuito al poker boom, ed in fondo Chris Moneymaker dichiarò di aver iniziato a giocare dopo aver visto il film – ricorda – io stesso per anni ho smesso di recarmi a Las Vegas, visto che dovunque andassi la gente continuava a chiamarmi “Worm”.

Progetti come Rounders 2, del resto, sono destinati a rimanere chiusi in un cassetto, fintanto che qualcuno non intenda sborsare un bel po’ di denaro per trasformarli in realtà, come in fondo la battuta dello stesso attore lascia sottintendere.

Certo, il poker online in passato godeva di ben altra salute, e tuttavia una futura legalizzazione dello stesso negli Stati Uniti su più ampia scala – e che coinvolga ad esempio realtà ricche e popolose come la California – potrebbe convincere qualcuno con il portafogli ben fornito che forse il gioco valga ancora la candela.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento