Gioco legale e responsabile

Business

Maryland casinò: 100.000 $ di chips false ai tavoli da poker

Scritto da
27/02/2014 10:19

4.193


Dopo il pasticcio del Borgata Poker Open, un’altra storia poco edificante arriva da un altro casinò statunitense. Una coppia di giocatori di poker ha provato a truffare il Maryland Live! Casinò, utilizzando circa 100.000 dollari di chips false. 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

maryland-casino

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La polizia ha scoperto la presunta attività illecita messa in atto dal 37enne Vuong Q. Truong, 37 e sua moglie Rosa Nguyen. La sicurezza del casinò si era accorta che quattro persone sospette si erano scambiate circa 100 $ in fiches, in due occasioni, a gennaio.

La casa dei due autori della truffa è stata perquisita dagli agenti locali che hanno scoperto l’inganno: Rosa Nguyen aveva pagato su internet 12.000 $ per acquistare circa 100.000 $ di chips già contraffatte. In un secondo momento i “preziosi” gettoni erano stati ulteriormente modificati per sembrare sempre più simili a quelli utilizzati nel Casinò “Maryland Live”.

I due truffatori avevano poi gettato le fiches nel lago vicino alla loro abitazione, ma in modo beffardo, sono riemerse. In questo modo le autorità locali le hanno scoperte e sequestrate.

Negli States è in atto una campagna politica (mossa da Sheldon Adelson) contro l’e-gaming, ma all’interno di parecchi casinò stanno succedendo cose che lasciano parecchi dubbi sulla sicurezza del gioco live in America. Quello che è successo al Borgata Poker Open è stato un fatto sconcertante ma non sono da sottovalutare altri episodi, come quello avvenuto nell’Iowa nel 2013 (sempre con utilizzo di chips false). Forse l’attenzione delle autorità dovrebbe focalizzarsi proprio su questo fronte.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento