Vai al contenuto

Teddy Sagi (Playtech) interessato all’acquisto di Bplus

Gli azionisti di maggioranza della multinazionale dell’e-gaming Playtech sarebbero intenzionati ad acquistare il colosso italiano degli apparecchi da intrattenimento Bplus.

teddy-sagi-bar-raffaeli

Secondo autorevoli indiscrezioni, Teddy Sagi, fondatore della società israeliana, sarebbe interessato all’operazione. Come noto Playtech controlla iPoker, uno dei principali network del poker online.

In base ai primi rumors, i proprietari di Playtech avrebbero già presentato un’ offerta, ritenuta però non all’altezza dal blind trust inglese che gestisce la concessionaria italiana in questa fase di transizione.

Playtech è stata fondata da Teddy Sagi nel 1999 e nel 2006 è stata quotata al London Stock Exchange (con la sigla PTEC.L), per un valore di 550 milioni di sterline. Negli ultimi due anni è aumentato il peso di Sagi nell’asset azionario (dal 40% al 50% di quote).

Il suo patrimonio personale è valutato da Forbes 1,8 miliardi di dollari: dispone di un impero, con una diversificazione oculata degli investimenti. Controlla alberghi, proprietà immobiliari, società di e-commerce e di messaggistica istantanea (Messanger Plus). E’ pronto a scalare anche il noto bookmaker britannico Ladbrokes.

Ha acquistato la villa più costosa d’Israele per 35 milioni di dollari ed è il decimo uomo più ricco del suo paese. Scapolo d’oro, è noto alle cronache rosa per una passata relazione con la top model Bar Refaeli (nella foto in alto).

Il suo gioiello Playtech viaggia a gonfie vele: nel terzo trimestre del 2013 ha registrato un aumento dei profitti del 13% (90.6 milioni di euro), grazie soprattutto al boom dei casinò online (+21%) e delle scommesse (+34%). In calo il poker del 22%. L’Europa rimane il mercato di riferimento (con un peso del 64% delle revenues), seguito dall’Asia (25%).