Gioco legale e responsabile

casino

Mondo Casinò: clamoroso, la Bobby’s Room cambia nome!

Le notizie di oggi dal mondo dei casinò che ricordiamo, in Italia sono chiusi per via del nuovo DPCM. Il Bellagio ha rinominato la Bobby’s Room in Legends Room; Las Vegas, ridotta al 25% la capienza dei casinò; Atlantic City, numeri disastrosi nel terzo trimestre.

Scritto da
25/11/2020 13:03

1.068


Bobby's Room

L’interno della Bobby’s Room, ormai Legends Room

 

Addio Bobby’s Room: si chiamerà Legends Room

Appassionati di poker, soprattutto amanti del cash game live, tirate fuori i fazzoletti: un pezzo di storia del poker dal vivo se n’è andato. La Bobby’s Room, una delle più famose poker room high stakes del pianeta, è stata rinominata Legends Room.

Sin dalla sua creazione, la Bobby’s Room ha ospitato alcune delle partite più grosse del mondo: di solito non si scende sotto al $400-$800, ma durante le World Series of Poker le partite possono arrivare anche a $1.000/$2.000, o addirittura di più.

Ovviamente, il nome della poker room è una dedica a Bobby Baldwin, che nel 1978 vinse il Main Event delle WSOP e negli anni Novanta divenne presidente del Bellagio, il casinò dove si trova la sala da gioco.

Nel 2018, Baldwin si dimise e l’anno scorso fu annunciato il suo ruolo di amministratore delegato del Drew Las Vegas, un nuovo casinò hotel che aprirà nel 2022. Per questo motivo, il Bellagio ha deciso di rimuovere il suo nome dalla famosa sala.

Las Vegas, ridotta la capienza dei casinò

A partire da martedì 24 novembre, e per le prossime tre settimane (almeno), i casinò di Las Vegas potranno operare soltanto al 25% della loro capienza massima. La decisione è stata presa dal governatore, Steve Sisolak, per contrastare la nuova ondata di casi di Covid-19.

Le misure valgono non soltanto per i casinò, ma per tutte le altre attività non ritenute essenziali. Stretta anche sui raduni, che non potranno ospitare più di 50 persone – rispetto alle 250 stabilite nell’ordinanza dello scorso giugno.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Anche i raduni privati non potranno ospitare più di 10 persone.

Atlantic City, un terzo trimestre drammatico: -37%

L’industria dei casinò di Atlantic City, come in tutti i Paesi del mondo, ha subito un drastico calo nel volume d’affari, da quando è iniziata la pandemia da Coronavirus.

Recentemente, il New Jersey ha pubblicato i dati relativi al terzo trimestre dell’anno, che hanno mostrato un calo addirittura del 37% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E il quarto trimestre potrebbe ritoccare questo record in negativo.

Il governatore Phil Murphy, infatti, ha avvisato la popolazione che a stretto giro potrebbero essere introdotte ulteriori misure restrittive. Molti temono che i casinò di Atlantic City potrebbero addirittura chiudere definitivamente.