Gioco legale e responsabile

casino

Ron Meyer, la caduta del più grande giocatore di craps della storia

Dopo 25 anni alla Universal Pictures, Ron Meyer si è dimesso a seguito di una serie di scandali che coinvolgono anche la sua passione per il craps. Ma le sue enormi perdite al casinò sono soltanto la punta dell’iceberg…

Scritto da
16/09/2020 10:30

1.062


Una scappatella con un’attrice ventenne, ricatti e 100 milioni di dollari persi al casinò: potremmo riassumere così la rovinosa caduta di Ron Meyer, ormai ex super dirigente di NBCUniversal, costretto a rassegnare le dimissioni dall’azienda per cui ha lavorato per un quarto di secolo.

Meyer, 75 anni, è conosciuto tra gli insider dell’industria del gambling come il più grande giocatore di craps della storia. Purtroppo per lui, come vedremo tra poco, non nel senso che potreste pensare…

 

Ron Meyer

Ron Meyer

 

Ron Meyer e l’amore per il gioco

Ron Meyer, secondo gli addetti ai lavori, è semplicemente tra le tre balene più ricercate dai casinò, capace di perdere oltre 7 milioni di dollari in una sola sera di gioco.

Una fonte del Daily Mail ha parlato di un Meyer capace di “bruciare tra i 5 e i 7 milioni di dollari al Caesars Palace. Quando finiva la sua linea di credito, veniva portato al Foxwoods e al Mohegan Sun nel Connecticut, dove avrebbe giocato altri 3-5 milioni di dollari”.

James Miller, autore di Powerhouse: The Inside Story of CAA, ha parlato di un Ron Meyer indebitato di diversi milioni di dollari con la mafia americana, negli anni 80 e 90, tanto da rischiare di essere gambizzato: solo l’aiuto economico del produttore Ray Stark ha permesso all’ex talent scout di conservare le gambe e… i genitali.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Sempre secondo la fonte del Daily Mail, Ron Meyer avrebbe bruciato oltre 100 milioni di dollari giocando d’azzardo, da Las Vegas ad Atlantic City. In occasione del suo divorzio, la moglie scoprì che l’ex marito non stava nascondendo i soldi: li aveva semplicemente persi al gioco.

La pietra dello scandalo

Ma ad allontanare per sempre Meyer da un lavoro che gli fruttava 25 milioni di dollari l’anno, quello di vice presidente della NBC, non è stato il gioco né la sua tendenza a indugiare più del dovuto al tavolo del craps.

Il mese scorso, infatti, fu lo stesso Ron a dichiarare: “Ho recentemente svelato alla mia famiglia e alla mia compagnia di aver fatto un accordo, sotto minaccia, con una donna al di fuori della compagnia che aveva fatto accuse false nei miei confronti”.

Sembra che la donna in questione sia Charlotte Kirk, attrice inglese che all’epoca dei fatti aveva 20 anni, 47 in meno rispetto a Meyer: “Ho ammesso che molti anni fa ho avuto una relazione molto breve e consensuale con questa donna”, ha specificato l’uomo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento