Vai al contenuto

Blackjack: quando il 2 è come un jolly per il banco

Quando il 2 al banco gioca a nostro favore

Nel Blackjack il banco parte sempre in vantaggio sul giocatore. Questo è bene chiarirlo. Poi ci sono alcune situazioni, dove questo vantaggio si può assottigliare tra il mazziere e il player. Quando il banco ha un 2 davanti a se, viene quasi naturale pensare di essere in una botte di ferro. In realtà non è sempre così e molto dipende dal nostro punteggio. Ad esempio con un 13-14-15-16-17 conviene stare senza chiedere un’altra carta. In fondo spetta al banco attaccare per far meglio di noi, senza dimenticarci che già con 17 è obbligato a fermarsi.

LEGGI LE RECENSIONI DEI MIGLIORI CASINO ONLINE ITALIANI E LA COMPARAZIONE DEI BONUS!

Situazione identica se abbiamo davanti a noi A-7/A-8-/A-9 oltre a 10-10. La strategia base anche in questo caso ci impone di non chiamare ancora carta e lasciare il rischio totale al banco. Ricordatevi però che tale strategia, seppur consigliata, non sempre sarà vincente. Anche matematicamente è facile intuire che il banco non pescherà sempre due figure o comunque non sarà portato a sballare. Quindi, strategia si, ma senza eccedere.

Quando il 2 potrebbe essere un pericolo

Lo abbiamo detto in apertura e lo ripetiamo ancora. Il 2 nel Blackjack resta sempre un jolly per il banco: da qualunque punto di vista lo si guardi. Per questo motivo, ci sono punteggi o combinazioni che ci obbligano a chiamare carta, quando il mazziere ha un 2 davanti. E le tabelle dicono di proseguire nella sfida con 8-9-12 (quindi anche finendo eventualmente alla pari con il banco, se la sua seconda carta fosse un 10), oltre a A-2/A-3/A-4/A-5 e A-6.

Fra le coppie, se ci viene servito un doppio 4, dobbiamo tirare ancora. Come per la strategia dello “Stare”, anche nella strategia del continuare a chiedere carta, capiterà che il banco possa ottenere un punteggio finale migliore del nostro. Onde per cui, sempre con i piedi di piombo.

Bonus casinò
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Quando dobbiamo splittare o meno?

C’è un terza opzione. E si verifica quando ci vengono servite due carte uguali e il banco ovviamente ha un 2. Ci sono coppie con cui è lecito splittare, ovvero dividerle e altre che invece non vanno divise. E anche questa strategia, risulta un must nel gioco del Blackjack.

Conviene non chiamare carta se ci vengono serviti due dieci, come abbiamo detto in precedenza. Con 4-4 si sta e infine si splittano tutte le altre coppie, tranne 5-5 dove il consiglio è quello di provare il famoso raddoppio (una sola carta con cui provare ad ottenere il massimo punteggio, partendo appunto da una base di 10).

Insomma che voi siate giocatori esperti o meno, ci sono strategie che conviene seguire per puntare al miglior risultato possibile. Soprattutto quando il banco possiede un 2: un jolly.

Vi ricordiamo che il Blackjack, come qualsiasi gioco da casinò, pone un vantaggio nettamente a favore del banco sul giocatore. Dunque leggetevi sempre per le percentuali riguardanti le probabilità di vittoria e giocate sempre per quelle che sono le vostre disponibilità economiche. Non andate mai oltre.

Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 10 mila articoli sportivi. Da 15 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".