Gioco legale e responsabile

Curiosità

Erica Schoenberg e il bankroll di “Blackjack babe”

Scritto da
11/12/2013 07:24

5.262


erica-schoenbergErica Schoenberg, dopo il matrimonio con Erick Lindgren e la maternità, è scomparsa dai radar gossippari del mondo del poker. Solo qualche tweet online, ma la sua splendente chioma di capelli non si è più vista in nessun torneo live di rilievo.

Fisico da modella, viso affascinante e sguardo glaciale, fino a pochi anni fa, la Bella Erica era tra le donne più stimate ai tavoli, prima dell’arrivo del tornado Vanessa Selbst. Ricercata dagli sponsor e sexy simbol del poker statunitense, nel 2007 ha sfiorato la vittoria alle WSOP

L’ex fidanzata di David Benyamine ha una storia del tutto particolare alle spalle: ha iniziato nel poker, grazie alla sua sexy immagine ma anche alle vincite accumulate nel blackjack.  

Erica ha sempre avuto confidenza con la matematica applicata ai giochi: da bimba, accompagnava il padre all’ippodromo ed aveva imparato a conoscere alla perfezione le scommesse con handicap. In famiglia giocava spesso con i genitori sia a poker che a blackjack.

Aveva una propensione per la matematica e a scuola primeggiava: nel 1991, a soli 13 anni, ha partecipato ai campionati nazionali. 

Al college ha studiato per diventare attrice e dopo la laurea ha deciso di lavorare nella moda come indossatrice.  Il suo spirito competitivo l’ha spinta a diventare una giocatrice professionista di beach volley ma alla fine nel suo destino c’è sempre stato il gambling.

Grazie a questa sua facilità nell’applicare i concetti matematici diventa una giocatrice di blackjack. E’ fortunata perché in quel periodo incontra alcuni coach del mitico MIT Blackjack Team ed aumenta in modo significativo le percentuali di vincita. Impara a contare le carte ed i suoi guadagni sono verticali.

Nel 2005 appare in alcune puntate televisive di “GSN World Series of Blackjack” e in una trasmissione della CBS “Ultimate Blackjack Tour”. Da quel momento diventa “Blackjack Babe”.

E’ una star ma conosce il texas hold’em e se ne innamora, così diventerà presto un’icona del poker americano nei tempi d’oro: viene sponsorizzata da Full Tilt Poker ed è una regular nel circuito statunitense dei tornei live, ma gioca anche online e cash dal vivo. Il blackjack però rimarrà sempre la sua prima passione…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento