Gioco legale e responsabile

Live

EPT Sochi epicentro del poker russo: le picche in palio e le curiosità

Si alza il sipario sull'EPT Sochi. In terra russa si rinnova il connubio fra la moderna città di Sochi e il grande spettacolo del poker live. Negli ultimi anni si è perso il conto degli eventi giocati a Sochi e per la seconda volta sbarca l'EPT. Occhi puntati sul main event, ma anche sugli altri 23 tornei schedulati. 

Scritto da
04/10/2019 15:03

549


Lo start a Sochi

Oggi l’EPT Sochi apre i suoi battenti e fino al 13 ottobre non ci sarà un attimo di sosta nel lungo viaggio che assegnerà qualcosa come 24 picche. Il poker live è sempre più in espansione in Russia e Sochi è pronta alla solita invasione, con i players di casa a fare la parte del leone. L’attesa è ovviamente tutta per il main event che per l’occasione scende dai canonici 5.300€ di buyin a circa 1.870 euro al cambio attuale. Prezzi stracciati vien da dire, per regalare ancora a più persone il sogno di mettere le mani sull’ambita picca.

Per l’evento principale però c’è da attendere il 9 ottobre. Se parliamo di sogni, oltre al main event, spicca il “Moneymaker’s Road to PSPC“. Si tratta di un evento da 150 euro che oltre ad essere intitolato al campione del mondo 2003, vede lo stesso team pro in gioco. Ma il vero valore aggiunto, riguarda il ticket per il prossimo PSPC 2020 di Barcellona. Chi shippa la picca, porta a casa anche un pacchetto dal valore complessivo di 26.000 euro per il grande evento del prossimo anno.

Chris Moneymaker

Chris Moneymaker

Non è un caso che il torneo di Sochi porti il nome di Moneymaker. Quest’ultimo incarna alla perfezione il sogno di ogni giocatore, ovvero di qualificarsi con pochi soldi ad un grande evento e vincerlo, con un altissimo primo premio in tasca. Se il boom del poker si verificò proprio dopo il trionfo dell’americano nel mondiale, ecco che il PSPC propone di tenere vivo quel sogno che da sempre accompagna i players nella loro cavalcata nel mondo del poker.

Le picche più importanti

Se nella giornata di apertura dell’EPT Sochi si scaldano i motori con una serie di eventi dal buyin popolare, il gioco inizia a farsi duro nelle ore successive. Il main come detto decolla il 9 ottobre e a fronte di un buin da 1.870€, ecco che il garantito è composto da 70 milioni di Rubli Russi, vale a dire poco meno di un milione di euro. Curioso come il day 1A abbia livelli da 60 minuti, mentre il giorno seguente sia il secondo e sia il terzo flight sono in versione turbo, con livelli da 30 minuti l’uno. Dal day 2 si torna a blinds da un’ora l’uno.

Il 13 spazio all’incoronazione del neo campione. Venerdì 11 ottobre invece, decolla appunto il Moneymaker’s Road to PSPC da 150 euro di buyin. Serviranno tre giorni di battaglia per arrivare al capolinea. Non mancherà nemmeno l’evento esclusivo all’EPT Sochi. Sabato 12 ottobre dalle ore 12, carte in aria per il “€3.630 High Roller“. Nel giro di 48 si scenderà fino all’assegnazione della picca, nell’evento più costoso di tutta la kermesse.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento