Vai al contenuto

Federico Ageta: ‘a Vegas, battibile il NL300 e le ballerine del Planet…’

Che cosa ci fa un giovanissimo grinder MTT della provincia laziale ai tavoli cash di Las Vegas? Risposta facile: vince. D’altronde Pokermagia lo ha mandato lì apposta, pagando le spese di viaggio e di soggiorno e mettendo a disposizione il bankroll per grindare ai tavoli dei casino più famosi del mondo.  Il giocatore in questione è Federico Ageta, ventiduenne di Nettuno e veterano di Pokermagia MTT. Vediamo come è nata la sua incursione nel cash game live.

planet-hollywood

Le ballerine del Planet Hollywood non tradiscono mai

Ciao Federico, chi è nel giro degli MTT ti conosce come un bel talento, che ci fai ai tavoli cash di Las Vegas? 

Se me lo avessero detto solo pochi mesi fa, non ci avrei creduto, e invece eccomi qui. Tutto è nato leggendo un articolo qui su Assopoker che spiegava questa grande iniziativa di Pokermagia. Ero già da diverso tempo membro della squadra MTT e mi sono detto “perché non provarci?” Così ho avanzato la mia candidatura e, dopo un ciclo di colloqui con Mandrake, Somfranz e Garrincha, sono stato preso.

Che esperienza hai nel cash game?

Non tantissima a dire il vero. Prima di dedicarmi anima e corpo agli MTT, grindavo il nl50. Mi piace pensare che abbiano visto in me del potenziale più che delle skill già affinate.

Nei tornei invece ti sei già fatto valere. Lì le skill ci sono, eccome.

Non posso proprio lamentarmi. Ero entrato in Pokermagia MTT poco meno di un anno fa giocando ad abi 10 e ora gioco abi 22, dopo aver vinto circa 25.000 euro. Soprattutto sento di essere migliorato infinitamente grazie al coaching di Rino Ballas88 Fusco. Gli mando un saluto speciale.

federico-ageta

E a Vegas come stai andando?

Bene, dai. La dea bendata non mi sta facendo troppi scherzi e il livello della 1-3$ è decisamente battibile. Sto vincendo abbastanza ed è un’esperienza che non dimenticherò mai. Il lusso del Bellagio, il gelo polare del Rio, le ballerine seminude del Planet…

Non eri esattamente un uomo di mondo…

Eh no, decisamente. Prima di questo viaggio non avevo mai preso l’aereo. Diciamo che grazie a Magia ho fatto da zero a cento in un colpo solo!

Possiamo immaginare l’impatto con Vegas!

No, non potete! Siamo arrivati di notte e la città era così illuminata che sembrava giorno… una cosa pazzesca. Se aggiungi che parlo pochissimo inglese, le cose potevano prendere una brutta piega. Invece mi trovo benissimo soprattutto grazie ai compagni di avventura con i quali c’è grande intesa. 

Stai migliorando tecnicamente?

Senz’altro. Ci confrontiamo spesso tra di noi e con Somfranz, che è proprio di un’altra categoria. Tra lui, [Dario] e Fegra ho tre professionisti preparatissimi e sempre disponibili a spiegare i loro Tp a noi giovani meno esperti e meno bravi.  

planet-hollywood

Come ti stai approcciando al gioco live?

Mi adatto al tavolo. Se ci sono tanti giocatori Lag, mi chiudo, mente contro i nittoni apro molto, aspettando che impazziscano e facciano errori giocando un range più largo di quello cui sono abituati. A livello psicologico mi piace essere fastidioso per gli avversari, per esempio mostrando spesso i bluff. Non è per narcisismo ma, anche qui, per fare sì che perdano lucidità. 

Tornato in Italia, che programmi hai? Rimarrai fedele agli MTT oppure è scoccata la scintilla per il cash?

Il mio futuro sono gli MTT ma vorrei approfondire anche gli aspetti del cash game sui quali noi torneisti siamo meno ferrati, specialmente il GTO (game theory optimal, ovvero la teoria matematica del gioco perfettamente bilanciato).  Di sicuro rimarrò sempre fedele a Pokermagia. Anzi se posso esprimere un desiderio, sarebbe quello di entrare un giorno nella squadra di coach MTT.

Massimo Valz Gris

Per informazioni sullo staking a Las Vegas e su tutte le offerte di Pokermagia, contatto Skype magia.free.grinding

www.pokermagia.com

Puoi condividere con i PokerMaghi le emozioni e le bellezze di Las Vegas: scrivi sul nostro forum!