Gioco legale e responsabile

Non solo Poker

Gratta e Vinci: vince €5 milioni a Grosseto e sviene, donerà la vincita ad un centro disabili

Una generosa donna che viveva in difficoltà economiche e rischiava lo sfratto, è stata baciata dalla dea bendata grattando uno dei 4 tagliandi milionari in circolazione in Italia.

Scritto da
21/09/2018 14:03

2.605


Una pensionata a Grosseto ha comprato un Gratta e Vinci in una tabaccheria del centro (a due passi dal Tribunale cittadino) un tagliando della serie “Maxi miliardario” da 20 euro (non due spiccioli…), ha grattato ed ha scoperto, dopo pochi istanti, di aver vinto la bellezza di 5 milioni di euro. Booommm. Le emozioni hanno preso il sopravvento e davanti al titolare della ricevitoria si è accasciata a terra ed è svenuta dopo aver realizzato di essere milionaria.

I titolari della ricevitoria di Grosseto. Si ringrazia per l’immagine il sito toscano IlGiunco.net

Per fortuna si è ripresa in pochi minuti ed ha trovato anche il tempo di festeggiare brevemente con Riccardo Fabbricini, titolare dell’esercizio e testimone oculare dell’accaduto. Ha voluto conservare l’anonimato come spiega all’Ansa: “Si tratta di una cliente che non vuole svelare la propria identità. La conosco, merita questa fortuna, è una persona perbene”.

Il Gratta e Vinci milionario

Il ricevitore ha svelato al sito grossetano “Il Giunco” che in tutta Italia sono in circolazione solo 4 tagliandi del “Maxi Milionario” da 5 milioni. Il colpo di fortuna è stato notevole.

Per i media locali si tratta di una pensionata ma è un mistero. Secondo una ricostruzione di alcuni giornali nazionali la donna ha 50 anni ed ha dei figli. Frequentava quasi ogni giorno la tabaccheria grossetana. La fortunata vincitrice non se la passava bene economicamente (nonostante ciò comprava tagliandi da 20 euro).

In ogni caso la donna di Grosseto ha dimostrato di avere un cuore grande ed ora vuole condividere questo colpo milionario con chi è stato meno fortunato nella vita rispetto a lei. Ed il gesto è senza dubbio da ammirare visto che vuole donare una consistente parte della vincita ad un progetto di rilevanza sociale per il capoluogo toscano.

Ha passato una vita – secondo il Corriere della Sera – “di stenti e piccoli lavoretti”. Ha comprato casa dopo aver rischiato lo sfratto ed ora è disposta a donare parte della vincita: “Voglio che ciò che non ho potuto avere io in vita mia, ora l’abbiano gli altri”. Ed è pronta a finanziare un amico per realizzare il suo sogno: costruire un centro per disabili nella campagna maremmana, ristrutturando un vecchio edificio.

I giornali di Grosseto parlando di una donazione considerevole che sarà destinata al progetto. Complimenti per questo gesto di generosità.

Per fortuna non è la prima volta che leggiamo qualcosa di simile. Nel 2014, un ex evangelista di 58 anni del Tennesse, Roy Cockrum, vinse il jackpot del PowerBall da 259,8 milioni di dollari. Volle incassare subito tutto in un’unica tranche, si “accontentò” di 153 milioni (invece di riceverli a rate in 20 anni), ma una volta incassato l’assegnone dichiarò di voler donare tutto, rimanendo fedele al suo voto originario di povertà.

Ricordiamo che le vincite milionarie non devono essere per voi forvianti: soprattutto se siete in difficoltà economiche, spendete con responsabilità i vostri soldi, usate sempre la testa (è importante quando si parla di gambling) e tenete a mente le probabilità di vincita per ogni gioco. 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento