Vai al contenuto

David Sands e Jason Koon corsari al Bellagio

Metti che ti trovi a Las Vegas nel week-end, con 10.000 $ in tasca e ben poco da fare: perché non sedersi al Bellagio fra alcuni dei giocatori di poker più forti al mondo?

E’ quello che devono aver pensato David Sands e Jason Koon, torneisti d’eccezione che certo non hanno problemi di bankroll, quando si sono iscritti a questo evento che garantiva 100.000 dollari al vincitore: i partecipanti sono stati soltanto 18, ma i nomi erano quelli delle grandi occasioni.

Jason Koon: nel week-end anziché spendere guadagna (courtesy Neil Stoddart)

Erano infatti presenti anche Shaun Deeb, Joseph Cheong, Tom Marchese e Ben Lamb, più altri professionisti che sono soliti frequentare la poker room non certo per giocarsi gli spiccioli per il pranzo, ma che sono poco noti al grande pubblico.

In un’atmosfera molto rilassata il torneo ha visto il day 1 chiudersi con sette giocatori rimasti ed Eric Kurtzman chipleader, uomo d’affari conosciuto a Las Vegas anche per la sua passione per il poker.
Il day 2 però (giocato in una Bobby’s Room stranamente vuota) non gli ha portato fortuna, visto che a raggiungere i premi sono stati appunto David Sands, Jason Koon e Richard “nutsinho” Lyndaker, che ha poi chiuso al terzo posto per 12.440 $.

Il grosso dei premi era infatti riservato a chi approdava in heads-up, e una volta raggiuntolo i due amici hanno pensato bene di spartirsi il montepremi rimasto, guadagnando così 82.000 dollari a testa: una cifra tutt’altro che enorme, specie per due professionisti del loro calibro, ma per un week-end trascorso a Las Vegas tra una chiacchera e l’altra non ci si può davvero lamentare.