Vai al contenuto

PCA Super High Roller: che noia, un tedesco in testa!

La PCA 2014 parte col botto: si è infatti giocato ieri il day 1 del torneo Super High Roller da 100.000 $ di buy-in, che ha contato ben 45 partecipanti e incoronato Martin Finger chipleader di giornata.

Il tedesco ha chiuso con uno stack di 829.000 fiches, seguito dal connazionale Max Altergott che ne ha 707.000: chiude il trittico di testa Isaac Haxton, che tiene alta la bandiera statunitense grazie alle sue 594.500 fiches.

Come se il buy-in non fosse abbastanza elitario, c’è anche la possibilità di fare re-buy, ed in sei non se la sono lasciata sfuggire: tra l’altro il montepremi non è stato ancora reso noto, perché fino ad oggi c’è la possibilità di gettarsi nella mischia.

Martin Finger non vince tornei…Piccoli

Il field evidentemente è di livello assoluto, con qualche danaroso ospite come Guy Laliberté, che è passato al day 2 con 270.000 fiches, quando lo stack iniziale era di 250.000. E’ proprio attorno a quella soglia che si sono fermati Jason Mercier e Dan Shack, mentre è andata peggio a Daniel Negreanu, Bertrand Grospellier, John Juanda e al campione in carica del Main Event WSOP Ryan Riess: sono stati infatti tutti eliminati.

Eccellente posizione invece per Jason Koon e Justin Bonomo, così come anche Vanessa Selbst e Sorel Mizzi hanno i piedi ben piantati nel torneo: naturalmente presenti ed in forma pure Philipp Gruissem, Mike McDonald e Joseph Cheong. Per questo, comunque vada, già sappiamo che continueremo a vederne delle belle.

  1. Martin Finger 829.000
  2. Max Altergott 707.000
  3. Isaac Haxton 594.500
  4. Bryn Kenney 562.000
  5. Jason Koon 551.000
  6. Lawrence Greenberg 518.500
  7. Justin Bonomo 516.000
  8. Daniel Colman 512.500
  9. Paul Newey 477.000
  10. Philipp Gruissem 454.000