Vai al contenuto

PLS: Gardina guida la corsa al tavolo finale

Le Pokerclub Live Series si avvicinano alle fasi decisive della seconda tappa, con il field che si restringe da 138 a 23 superstiti, ai tavoli del Casinò di Saint Vincent.

Nel mezzo, il momento sempre trepidante dello scoppio della bolla, con Daniele Scatragli al quale tocca stavolta l’amaro ruolo di bubble-man, 31°. Già prima diversi protagonisti del poker italiano si erano dovuti fare da parte, dai pro di Pokerclub Ale Pastura, Maurizio Musso, Ale Chiarato e i neo membri del team online Valeria Bergomi e Michele Sigoli.

Anche Filippo Magnini ha dovuto abbandonare la contesa, nei primi livelli del day 2 a causa di un colpo preflop in cui si è ritrovato dominato, A3 vs AQ e nulla da fare.

Emanuele Gardina

Va invece come un treno Emanuele Gardina (foto sopra), che già partiva con uno stack tra i migliori ed è anche riuscito a guadagnare in extremis la chiplead, con uno stack notevole di 679mila gettoni. Benissimo si è comportata Nicole Noroc, che così bilancia l’amarezza per l’uscita del compagno Alessandro De Michele.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Anche Franco Esposito rimane tra i migliori, e al day 3 di oggi porterà in dote il secondo stack del lotto. Belle chance anche per Pellacani e per gli esperti Mura, Minasi e Max Forti, tutti in grado di far male seppure sotto average.

Questa è la top ten a fine day 2:

  1. Emanuele Gardina    679.500
  2. Franco Esposito         545.000
  3. Graziella Lerda        505.000
  4. Christian Pellacani     480.500
  5. Lorenzo Gemmi    461.000
  6. Emanuele Sicolo        458.000
  7. Luca Stroppiana         404.500
  8. Carlo Truscelli        325.500
  9. Nicole Noroc Georgiana     316.500
  10. Giovanni Manini    315.000

Per il chipcount completo, le foto e tutti i dettagli della giornata, consigliamo il nostro Blog Live dove sarà possibile seguire anche la corsa al final table che si vivrà nel day 3 di oggi, a partire dalle 14:30!

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".