Vai al contenuto

WSOPE: Sammartino è brillante nel Main Event

Dario Sammartino manda un segnale forte al termine del day 1 B nel Main Event delle WSOPE: il giocatore napoletano ha infatti chiuso in ottima posizione, grazie ad uno stack di 105.300 fiches.

In testa c’è Ludovic Lacay, che a quanto pare è riuscito a non farsi condizionare dalla cocente delusione per non essersi laureato campione nel Pot Limit Omaha: il suo stack è di 163.075 fiches. Attenzione particolare anche per Igor Kurganov, Sam Greenwood e Jason Duval, tutti nella top ten e particolarmente fastidiosi.

Dario Sammartino, nuovamente protagonista in un torneo live

Il chipcount nel momento in cui vi scriviamo è ancora ufficioso, ma sicuramente sono ancora in gioco Bertrand Grospellier (44.100), Phil Ivey (42.500) e Phil Hellmuth (40.250), seguiti da tutta una serie di nomi pesanti che certo non sono atterrati a Parigi per recitare la parte dei comprimari.

Altri nomi altisonanti hanno incontrato un destino ben peggiore: nel corso dei sei livelli giocati sono stati infatti eliminati professionisti del calibro di David “Bakes” Baker, John Juanda, Jason Lavallee e Michael Mizrachi.

Con oltre 200 iscritti nel corso del day 1 B e considerando che sarà possibile registrarsi anche oggi, complessivamente il field del Main Event dovrebbe assestarsi non molto lontano dai 400 giocatori: lo scorso anno erano stati 420, ed il primo premio aveva superato il milione di euro.

Stavolta pare insomma che ci si dovrà accontentare di qualcosa in meno, ma – inutile a dirsi – è un destino a cui il vincitore saprà facilmente rassegnarsi.

Quella che segue è quindi la top ten ufficiosa in vista del day 2:

  1. Ludovic Lacay 163.075
  2. Ravik Raghavan 155.225
  3. Paul Kuzmich 145.825
  4. Martin Hanowski 142.150
  5. Igor Kurganov 136.475
  6. Jerome Gregory 118.800
  7. Jyri Merivirta 114.775
  8. Samuel Greenwood 113.250
  9. Loni Harwood 112.950
  10. Jordan Cristos 111.650