Vai al contenuto

Doug Polk analizza il fold di Kyle Bowker con quads

Il fold di Kyle Bowker con poker di 7 al Main Event WSOP 2016 ha fatto scalpore, al punto che anche molti professionisti hanno voluto dire la loro. Tra questi c’è anche Doug Polk, che ha affrontato lo spot nel corso della sua rubrica Polker News sul suo canale Youtube. Prima di dare la parola al professionista statunitense, ecco un riassunto dell’action:

Non sono noti gli stack e le puntate sulle streets precedenti; sul board k 9 – 7 – 7 – j , Kyle Bowker punta con in mano 7-7. Quando l’avversario decide di andare all-in, Bowker non effettua lo snap call ma va in the tank. Dopo averci pensato a lungo folda il suo poker di sette mostrandolo a tutto il tavolo. L’avversario non gira le sue hole cards ma più tardi dichiara che aveva proprio q 10, l’unica mano in grado di battere quads.

L’ANALISI DI DOUG POLK

Parliamo di quando è legittimo foldare questa mano così ridicolmente forte. È ok foldare quads se il board ha quattro carte a colore consecutive; forse è ok foldare quads su un board come 7 8 9 7 dove l’avversario può avere diverse combinazioni per la scala colore, e cioè 10 6 , 5 6 e j 10.

Kyle Bowker
Kyle Bowker

Ma credo che questo board non si qualifichi come uno di quelli sui quali è ragionevole foldare poker. Facciamo finta di essere l’avversario di Kyle Bowker e di avere K-K o J-J sul board originale: pur non conoscendo l’action preflop, credo che sulla sua puntata andrei all-in con entrambe le mani. Probabilmente lo farei anche con 9-9, ovvero il full house più basso.

Ci sono tutti questi full house che giocherei nello stesso identico modo in cui ha giocato il suo avversario, full house che perdono contro poker di 7. Il tutto prima ancora di considerare un eventuale bluff. Non lo escludo, ma generalmente nel poker live la gente tende a giocare in maniera più conservativa. Stava bluffando? Probabilmente no, ma di tanto in tanto può anche capitare.

Quindi ricapitolando: fa la stessa action con un full house, di tanto in tanto potrebbe anche bluffare e hai ottime odds. Perdi solo con una mano specifica, q 10.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

WSOP 2016 Doug Polk

Penso che spesso nel poker, soprattutto in tornei stravaganti come il Main Event WSOP, le persone diventino un po’ troppo spaventate di incontrare mani specifiche.

Se giochi un torneo ed esci con un poker di 7 contro l’unica combinazione possibile di scala colore, ne prendi atto. Magari Kyle ha fatto un laydown mostruoso, che io non sarei in grado di fare. Ma se anche fosse così, per me resta un errore. Il motivo è che questa circostanze sono così rare che non puoi pensare di vincere i tornei foldando i poker! Semplicemente non puoi!

Non foldate quads, quando giocate i tornei non potete proprio fare una cosa del genere. Non riesco a spiegarmi perché lo abbia fatto. E sapete cosa vi dico? Che ora Kyle Bowker avrà un grosso bersaglio sulla schiena e so già chi è il prossimo giocatore che blufferò pesantemente quando ne avrò l’opportunità…

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI