Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

Una mano di poker cinese con Brian Hastings e “jenium”

Scritto da
31/03/2015 17:10

6.221


open-face-poker-bannerChi ben comincia è a metà dell’opera è un modo di dire che, nel poker cinese open face, casca spesso a pennello. Se i giocatori più esperti non hanno molti dubbi al riguardo nella maggior parte delle situazioni, per un principiante piazzare le proprie prime cinque carte può condurre a degli errori, come ci mostrano Brian Hastings e Jennifer “jenium” Shahade.

Nella mano in questione ci troviamo in una situazione di testa a testa, e siamo i primi a dover parlare: non possiamo quindi sfruttare il vantaggio di osservare le cinque carte scoperte del nostro avversario. In ogni caso, la nostra mano iniziale è 9 8 5 4 4 . La domanda adesso è, quale dovrebbe essere la nostra disposizione iniziale?

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Se praticamente qualsiasi giocatore lascerebbe vuoto il “front” (visto che non abbiamo in mano carte come un K o una Q da destinarvi) alcuni principianti potrebbero fare l’errore di piazzare nel “middle9 8 e di mettere nel “back5 4 4 .

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Il problema è che una disposizione di quel tipo ci esporrebbe al rischio di sballare, come spiega su RunitOnce.com proprio la scacchista che ha recente vinto un importante torneo di poker cinese a Praga: “Il problema è che così facendo rischiamo di chiudere una doppia coppia più grande nel middle anziché nel back, è giusto puntare a chiudere qualcosa di ambizioso nel middle come una scala, ma non può essere la nostra prima considerazione”.

Per questo, sia lei che Brian Hastings preferirebbero mettere 8 5 nel middle e 9 4 4 nel back, in modo da avere come kicker della nostra coppia di quattro (in questo caso un nove) una carta maggiore di entrambe quelle al momento presenti nel middle, vale a dire l’otto ed il cinque.

Naturalmente per giocatori come loro, che ormai hanno alle spalle decine di migliaia di mani giocate, si tratta di una scelta praticamente scontata, ma nel caso in cui per voi non sia lo stesso almeno adesso sapete che genere di ragionamento ci stia dietro.

OpenFacePoker670x350