Vai al contenuto

Amaya-PokerStars: crollano le azioni di Bwin.Party

L’acquisto di Rational Group da parte di Amaya Gaming ha fatto aumentare le probabilità dell’ingresso di PokerStars e Full Tilt nei nuovi mercati statunitensi. C’è già stata un’apertura formale da parte del New Jersey. 

bwin-party

Il grafico sull’andamento del titolo di Bwin.Party (immagine ufficiale fornita dal London Stock Exchange) 

Un fatto che ha destabilizzato anche il mercato azionario. Non solo il titolo di Amaya è volato a Toronto (Rational Group non è quotato) ma al tempo stesso si è registrato il crollo della concorrenza. 

I titoli di Bwin.Party e 888 Holdings (partner di Caesars e WSOP.com) sono stati oggetto di speculazioni negative negli ultimi giorni e le azioni hanno toccato picchi storici al ribasso per quanto concerne la multinazionale austro-britannica. 

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Bwin.Party ha chiuso lunedì a 103.4 al London Stock Exchange. Stamani il titolo è scambiato a 100.5. Un mese fa il titolo era intorno a 120 sterline.

Si attende ancora che il nuovo azionista, il fondo d’investimento SpringOwl nomini un suo consigliere nel CdA, ma alla luce delle ultime vicende, devono essere messe a punto nuove strategie. Almeno questa è la sensazione.

Il pericolo di Rational Group è tangibile soprattutto nel mercato del New Jersey dove Borgata-PartyPoker ha una quota del 38%. PokerStars dispone ancora di un data base importante per quanto riguarda i giocatori di quello Stato ed inoltre il software di Stars può fare la differenza.

Inoltre, gli analisti hanno dato peso all’annuncio di Amaya di implementare l’offerta di PokerStars e Full Tilt nel mercato dei casinò, delle scommesse e del gambling sociale. Per gli esperti, le due piattaforme di Rational Group saranno due concorrenti scomode per Bwin.Party nell’intero settore dell’e-gaming mondiale. 

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.