Vai al contenuto
Dubai Casino

I casinò e i giochi di poker high stakes pronti a trasferirsi a Dubai. Emirati Arabi: si all’azzardo!

Nei paesi arabi il gambling è sempre stato un argomento tabù, ma nel Golfo, gli Emirati Arabi Uniti hanno dato un primo forte segnale di apertura verso l’azzardo nominando un’autorità federale per la gestione del “gioco commerciale”.

Dalle prime indiscrezioni, dovrebbe essere istituita una nuova lotteria nazionale. Ma siamo solo all’inizio. Il prossimo passo riguarderà l’apertura dei casinò, su questo aspetto ci sono pochi dubbi. Gli Emirati Arabi Uniti stanno adottando (così come il Qatar e l’Arabia Saudita) una politica di diversificazione rispetto all’estrazione del gas naturale e del petrolio, con una decisa apertura al turismo e all’industria dell’intrattenimento.

La Nazione araba che si affaccia sul Golfo Persico ha già iniziato questa transizione con uno dei sette emirati: Dubai che potrebbe essere il nuovo epicentro del gambling medio-orientale nei prossimi decenni, visto che ha sviluppato anche un mercato immobiliare e finanziario di primo piano.

I principali operatori di casinò mondiali hanno sondato il terreno e inserito alcuni loro rappresentanti nei posti chiave. Caesars, Wynn e MGM sono già presenti nel mercato immobiliare e del turismo in EAU.

Emirati Arabi Uniti: la creazione dell’autorità per il gioco commerciale

L’agenzia di stampa statale locale WAM, domenica scorsa, ha reso nota la notizia della creazione della Autorità generale di regolamentazione del gioco commerciale. Ancora sono poche le informazioni ufficiali condivise ma i vertici dell’ente statale indicano la strada che verrà percorsa dagli Emirati.

E’ stato nominato come CEO Kevin Mullally, ex direttore esecutivo della Missouri Gaming Commission, autorità che supervisionava e regolamenta i casinò fluviali nello stato americano del sud.

Mullally ha dichiarato: “Con i miei colleghi esperti, non vedo l’ora di creare un solido organismo normativo e un quadro per l’industria delle lotterie e dei giochi degli Emirati Arabi Uniti”

Altra nomina significativa: Jim Murren come presidente del consiglio di amministrazione dell’autorità. Si tratta di un nome di primo piano dell’industria del gambling del Nevada: stiamo parlando dell’ex presidente e amministratore delegato di MGM Resorts International, una delle più importanti società di casinò a Las Vegas e Macao.

Murren ha già lavorato con i funzionari degli Emirati Arabi, in particolare per lo sviluppo del City Center, il progetto (da 9,2 miliardi di dollari) più importante degli ultimi anni sulla Strip di Las Vegas. Murren ha gestito una partnership tra MGM Resorts e gli emiratini per la costruzione di Dubai World.

I compiti dell’autorità di regolamentazione

L’agenzia WAM ha descritto quali saranno le attività dell’autorità di regolamentazione: “creerà un ambiente di gioco socialmente responsabile e ben regolamentato, garantendo che tutti i partecipanti aderiscano a linee guida rigorose e rispettino gli standard più elevati”.

“Coordinerà le attività di regolamentazione, gestirà le licenze a livello nazionale e faciliterà lo sblocco del potenziale economico del gioco commerciale in modo responsabile”.

Dubai nuova patria dei giochi di poker cash game high stakes?

A Dubai nessuno gioca, tutti giocano. E’ molto probabile che con l’apertura dei casinò vi sarà uno sviluppo di giochi high stakes cash game nell’emirato più turistico e lussuoso. Già oggi certe partite private frequentate da ricchissimi high roller sono un po’ il segreto di pulcinella tra i giocatori di poker.

Comparazione offerte casino

Casinò Casinò
Extra bonus
Fino al 31 dic 2024
Spin of the day
Ogni giorno lo Spin of the day su PokerStars permette di guadagnare dei gettoni che, a loro volta, potranno essere convertiti a fine settimana in free spin o bonus casino.
INFO

Accedendo al proprio account PokerStars, ogni giorno vi è la possibilità di effettuare gratuitamente un giro di ruota. Questo giro conferirà dei gettoni che - a loro volta - permetteranno di riempire una fila di segnapunti, che andrà completata entro una settimana. Una volta completata quest'ultima, si otterrà una ricompensa sotto forma di free spin o bonus casinò istantanei.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

200€

Bonus del 200% fino a 200€

free spins e bonus casino istantanei
Casinò Casinò
Extra bonus
Fino al 31 dic 2024
Seven Seas Bounty
Accedendo al proprio account PokerStars Casino, si può ricevere settimanalmente un bonus casino istantaneo
INFO

Su PokerStars Casino uno dei bonus più semplici da ottenere è quello del tesoro dei sette mari.

E' sufficiente accedere al proprio account nel corso della settimana per scoprire se si è ricevuto un baule contenente un bonus casinò istantaneo. Da quel momento, il bonus eventualmente ricevuto va giocato entro 48 ore.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

200€

Bonus del 200% fino a 200€

Bonus Casino Istantaneo
Casinò Casinò
Free Spin
Fino al 31 dic 2024
Hello Monday
Questa iniziativa prevede, ogni lunedì, la possibilità di ottenere da 10 a 100 giri gratuiti a seguito di una ricarica minima di 20€
INFO

Questa iniziativa prevede, ogni lunedì, la possibilità di ottenere da 10 a 100 giri gratuiti a seguito di una ricarica minima di 20€, utilizzando un codice promozionale specifico. Tale opportunità è disponibile una volta alla settimana, precisamente ogni lunedì, entro i limiti temporali che vanno dalla mezzanotte fino alle 23:59 dello stesso giorno.

Valida fino al termine dell'anno solare del 31 dicembre 2024, questa iniziativa impone un deposito minimo settimanale, da effettuarsi tramite un codice promozionale designato. La ricarica qualificante consente l'accesso alle Free Spin, applicabili esclusivamente a una selezione di giochi predefiniti. La quantità di giri gratuiti ottenibili dipende dall'attività di gioco e dalle ricariche effettuate dal giocatore, con un limite massimo di vincita impostato per le Free Spin.

Le vincite accumulate tramite l'utilizzo delle Free Spin vengono convertite in un Bonus Casinò, soggetto a un requisito di puntata specifico, che deve essere soddisfatto entro 90 giorni dalla data di accredito. La conversione delle vincite in saldo prelevabile varia in funzione del gioco selezionato, in linea con i termini e le condizioni generali che governano l'iniziativa.

Le Free Spin assegnate devono essere utilizzate entro un periodo di 14 giorni dalla loro attivazione, sottolineando che l'uso di tali giri gratuiti non permette di concorrere per i jackpot progressivi disponibili su alcuni giochi. Queste condizioni si pongono come un framework entro cui si muove l'iniziativa, delineando le modalità attraverso cui viene strutturata l'offerta senza sollecitare direttamente alla partecipazione.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

1.000€

20€ FREE + 100% fino a 1.000€

Da 10 a 100 Free Spin ogni lunedì
Compara tutte le offerte

Un anno fa, fu scoperto un casinò illegale proprio a Dubai. I più importanti operatori di Las Vegas stanno già investendo.

I reali pericoli su fondi di dubbia provenienza

Del resto per gli Emirati rimane prioritario lo sviluppo del turismo e del business del lusso, ma soprattutto del mercato immobiliare che ha attirato – come denuncia Associated Press – anche investitori i cui fondi sono molto dubbi.

Il pericolo di riciclaggio – denuncia AP – potrebbe andare fuori controllo. Negli ultimi anni “uomini della guerra, finanziatori del terrorismo e trafficanti di droga sanzionati dagli Stati Uniti hanno utilizzato il mercato immobiliare di Dubai come rifugio per i loro beni e investimenti” ha dichiarato l’agenzia. La città di Ras al-Khaimah si è trovata collegata al caso di un uomo dell’Alaska che ha riciclato 1 miliardo di dollari che possedeva in Corea del Sud per conto dell’Iran.

Dal 1971 cade il tabù dei casinò negli Emirati

Nel 2004, un dispaccio diplomatico statunitense (poi rivelato da WikiLeaks) ipotizzava che l’apertura dei casinò a Dubai fosse stata “congelata per deferenza” nei confronti del defunto Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, il primo presidente del paese dopo l’unificazione nel 1971.
Ma negli ultimi anni le voci sui casinò hanno continuato a diffondersi e gli investimenti nei resort delle principali società occidentali nel settore sono una realtà.

Avevamo già condiviso con voi gli investimenti nel Golfo Persico di Wynn International.

Gli investimenti di Wynn, Caesars e MGM

Nel 2022, l’emirato più a nord degli EAU, Ras al-Khaimah, ha annunciato un accordo multimiliardario con il colosso dei casinò Wynn Resorts altro noto operatore di Las Vegas . Le autorità di Ras al-Khaimah si sono ripetutamente rifiutate di descrivere direttamente l’hotel come luogo di gioco d’azzardo, anche se Wynn ha descritto il progetto con il naturale sviluppo di una “successiva gestione di un resort integrato”. Il termine “resort integrato si riferisce ad un hotel che comprende un casinò e altri servizi interni.

In una teleconferenza ad aprile, Craig Billings, CEO di Wynn Resorts, ha stimato il costo del resort di Ras al-Khaimah di 3,9 miliardi di dollari e ha affermato che sarà aperto nel 2027. I costi saranno suddivisi, con il 40% a carico di Wynn e il 60% pagato dai partner governativi di Wynn nell’emirato Ras al-Khaimah. Wynn stima che le tasse sui ricavi del gioco ammonteranno al 12%.

La famosa nave britannica “Queen Elizabeth 2 è stata trasformata in un hotel a Dubai nel 2018 con un investimento, per la riconversione, di 100 milioni di dollari. A bordo sono rimaste le slot machines disattivate che non sono mai state dismesse. L’hotel Caesars Palace è stato inaugurato 5 anni fa. MGM (proprietario dei casinò Bellagio, Aria i più famosi) ha aperto i cantieri.

Casinò: il Medio Oriente e il potere degli Emirati locali

Come noto, nel Medio Oriente, i casinò sono rari, visto che la religione islamica vieta il gioco d’azzardo. Sono presenti delle sale da gioco solo in Egitto e in Libano e proprio per questo Dubai e gli altri 6 emirati potrebbero monopolizzare, nell’area, l’industria del gambling.

E’ molto probabile che – dopo molti anni di rumors – il Governo UAE si sia deciso a regolamentare l’azzardo, per recuperare i numerosi turisti cinesi persi durante la pandemia.
Bloomberg ha stimato che gli EAU potrebbero generare 6,6 miliardi di dollari di gaming revenues annuali, superando anche il mercato di Singapore.

La creazione di un’autorità federale suggerisce che i funzionari della capitale Abu Dhabi, supervisioneranno i casinò nel paese ma la federazione, per statuto, prevede un forte potere locale dei 7 emirati, in particolare per quanto riguarda le politiche sociali. Per esempio, l’Emirato di Sharjah vieta la vendita di alcolici. Non è detto che tutti i 7 “sceiccati” alla fine autorizzino l’apertura di casinò.

All’interno di Wynn resort però sono certi che avranno “una licenza per Ras al-Khaimah a breve”.

Su Assopoker puoi trovare la guida informativa e comparativa per i migliori casinò online e una comparazione dei bonus casino di benvenuto e i bonus casino senza deposito.

BONUS CASINO SENZA DEPOSITO
200€ in Fun Bonus alla convalida del documento
15€ dopo registrazione e convalida del documento
50 Free Spins dopo registrazione e convalida del documento
20€ dopo registrazione e convalida del documento
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.