Vai al contenuto

Daniel Dvoress, il torneista milionario che non ha mai vinto un torneo e non gioca le WSOP

La scena dei tornei live, soprattutto per quanto riguarda gli high roller, è dominata dai giocatori tedeschi. Nel corso dell’anno abbiamo più volte sottolineato la supremazia della Germania del poker, dettata anche da un gioco di squadra che rende i vari Fedor Holz, Steffen Sontheimer e Rainer Kempe quasi imbattibili.

Ma tra i giocatori che si sono messi maggiormente in mostra nel 2017 c’è anche Daniel Dvoress. Il canadese è infatti riuscito a collezionare vincite per 6 milioni di dollari in carriera, di cui quasi quattro milioni di dollari solo quest’anno.

A rendere questi risultati eclatanti, sono però due circostanze: Daniel non ha mai vinto un torne nella sua carriera e non ha alcuna intenzione di giocare le WSOP.

Daniel Dvoress

Daniel Dvoress, il professionista degli MTT che non ha mai vinto un torneo

In carriera, Dvoress ha giocato centinaia di tornei dal vivo. In 52 occasioni è riuscito ad andare a premio, ma non ha mai vinto alcun titolo. Dal primo ITM della sua vita (39° in un side event della PCA) fino all’ultimo (19° in un torneo ACOP di Macao) non risulta nemmeno una vittoria.

Daniel è riuscito a raggiungere l’heads-up finale in tre occasioni: due volte runner-up al Pokerstars Championship di Panama e più recentemente, secondo classificato nell’high roller da €50.000 del Pokerstars Championship di Montecarlo.

Sono specializzato nel chiudere tra la seconda e la settima posizione“, dice ridendo. “C’è da dire che ogni volta in cui arrivo in heads-up sono sempre molto short. Credo di essere il giocatore con il maggior numero di ITM senza vittorie”.

Nonostante questa “maledizione”, Daniel è riuscito a vincere 6 milioni di dollari nei tornei live. Il suo piazzamento più ricco è stato il terzo posto nel Super High Roller da €100.000 di buy-in, sempre al Pokerstars Championship di quest’anno. In quell’occasione si è assicurato €832.000, pari a $908.595.

Daniel Dvoress (courtesy Pokerstars/Neil Stoddart)

Un regular degli high roller senza pianificazione

Dvoress è a tutti gli effetti un regular degli high roller, perché la maggior parte delle sue bandierine arrivano da tornei superiori ai €10.000 di buy-in. A inizio 2017 ha deciso di lanciarsi nei tornei high stakes e in questi giorni sta per chiudere la sua annata con la bellezza di $3.874.454 incassati, pur senza alcuna vittoria.

Ottimi risultati, arrivati senza grande pianificazione.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Non faccio grandi calcoli, gioco tutto quello che parte“, confessa. “Non c’è molta scelta in realtà, quindi mi iscrivo a tutti gli high roller principali. Per esempio, non ho idea di come mi sposterò nel 2018. So per certo che andrò alla PCA, ma a parte quello posso solo immaginare che ci sarà una tappa del Pokerstars Championship ad agosto e una a Macao più avanti. Non faccio piani.

; Bonus immediato di 20€ su Lottomatica, per Poker Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER20!

Daniel Dvoress: “Perché non gioco a Las Vegas”

L’altra grande particolarità del professionista canadese riguarda la volontà di non giocare negli Stati Uniti.

“Non gioco a Las Vegas perché per noi canadesi è complesso gestire la situazione delle tasse“, dice. “Inoltre, d’estate voglio riposarmi, un casinò di Las Vegas non è il posto ideale dove stare”.

Dvoress è ben consapevole che in questo modo si perde il fascino e le possibilità di guadagno che solo le WSOP possono offrire, ma a lui i braccialetti non interessano. D’altronde, se non è ossessionato dalla vittoria di un torne live, appuntamento che continua a mancare, perché dovrebbe interessargli la gloria di un successo al Rio Casino?

Le WSOP non fanno per me. Inoltre sono sempre in viaggio, se sommo le ore passate quest’anno in aereo o in aeroporto, credo di arrivare a due settiman. Toronto è la mia città e d’estate è bellissima. Preferisco stare a casa, staccare dal poker e passare del tempo con i miei amici piuttosto di andare alle WSOP“.