Gioco legale e responsabile

Curiosità

Harnam Singh Matharu e un insolito record: arrivare terzo a un torneo… dal carcere

Nel 2015, Harnam Singh Matharu era il chipleader al WPT Fallsview Poker Classic, ma fu stato arrestato durante la pausa cena. Incredibilmente, il suo stack giunse sul podio.

Scritto da
06/08/2021 10:00

1.464


Che il mondo del poker sia strano e pieno di personaggi ed eventi piuttosto curiosi è risaputo, ma quello accadde al WPT Fallsview Poker Classic probabilmente non ha precedenti nella storia del Texas Hold’em.

Il torneo da 1.100 dollari di buy-in, giocato al Fallsview Casino di Niagara Falls nel 2015 attirò ben 1.190 giocatori, per un montepremi di 5 milioni di dollari e una prima moneta da 200.000 finita tra le mani di un fortunato vincitore.

Arriva la polizia

Questa persona sarebbe potuta essere Harnam Singh Matharu, ventunenne giocatore di poker, che era il chipleader quando ormai rimanevano soltanto in cinque a giocarsi il titolo. Per dirla alla Brian Friesen, professionista che ha seguito il tavolo finale: “A volte si aspetta una vita intera per un’opportunità come questa, è un torneo grosso ed è difficile da vincere”.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Tuttavia, la buona stella di Matharu si spense nel momento e nel modo peggiore, dopo che il ragazzo venne stato arrestato dalla Ontario Provincial Police’s Casino Enforcemente Unit, intorno alle 18.45, durante la pausa cena.

Commentando il bizzarro evento, Friesen continuò: “Due grossi ufficiali hanno fatto capolino e hanno scortato Matharu fuori dal casinò in manette. La cosa si è svolta nella massima tranquillità. Matharu è stato molto passivo e sottomesso”.

 

Harnam Singh Matharu

Una storia così, non l’avevamo mai sentita! (Credits: Pexels)

 

Harnam Singh Matharu, il giocatore ladro

A quanto pare, Matharu era trai i sospettati di una rapina avvenuta durante il World Poker Tour di Montreal del novembre di quell’anno. Matharu avrebbe rubato circa 5.000 dollari ad Uri Miro, dopo aver fatto irruzione nella sua stanza di motel e avergli sottratto il denaro contante.

Eppure la fortuna del giovane non si esaurì per tutto, visto che riuscì comunque ad arrivare al 3° posto nel torneo, vincendo 88.189 dollari. Altri due giocatori, infatti, esaurirono le loro chip prima che lo stack di Matharu venisse completamente eroso dai bui e dalle ante.

Certo, non è come vincere i 193.906 dollari che si è assicurato Jason Sagle, né i 135.977 del secondo posto andato a Dan Wagner, ma il suo premio è comunque più alto rispetto ai due incauti giocatori di cui sopra.

Riguardo alle circostanze dell’arresto del ventunenne, Brian Friesen chiosò: “Questo dimostra quanto sia sicuro l’ambiente di un casinò. La grande famiglia dei giocatori di poker lo ha scoperto (Matharu, ndr), lo ha individuato e lo ha denunciato. Se fosse rimasto in gioco e avesse vinto i 200.000 dollari, probabilmente sarebbe sparito dalla circolazione”.