Gioco legale e responsabile

Curiosità

Proposition Player, il fumetto sul poker un po’ Constantine un po’ American Gods

Proposition Player è un fumetto in 6 numeri, uscito nel 2005 e pubblicato in Italia nel 2010, in cui si parla dell’eterna lotta tra il bene e il male. A fare da sfondo alle vicende del protagonista ci sono il poker Texas Hold’em e i casinò di Las Vegas.

Scritto da
06/12/2019 11:03

851


Nell’attesa di vedere Rounders 2sempre che quel giorno arrivi – perché non buttarci su… un fumetto? Proposition Player è una serie pubblicata dalla rivista Vertigo nel 2005 negli Stati Uniti, e dalla De Agostini nel 2010 in italiano, che segue le strane vicende di Joey Martin.

Joey è, come rivela il titolo stesso della serie in 6 numeri, un proposition player, cioè un giocatore pagato dal casinò per avviare o far continuare una partita cash, di solito ai tavoli short-handed. I prop player si siedono al tavolo con il loro bankroll, ma vengono “stipendiati” (a volte a ore, a volte in base ai volumi creati) dalla sala da gioco.

Solo che Joey non è semplicemente uno squalo del Texas Hold’em…

proposition player

Una striscia tratta da Proposition Player

Proposition Player: la trama

Siamo a Las Vegas, dove il nostro Joey lavora come proposition player per un famoso casinò della Sin City. Joey è un giocatore navigato, che al tavolo ne ha viste di cotte e di crude; lo incontriamo in un momento della sua carriera in cui stenta a trovare gli stimoli.

Una sera, per gioco, Joey propone a 32 suoi amici e colleghi di prendersi le loro anime in cambio di una birra. Quella che sembrava una boutade si trasforma in realtà in una lotta tra il Bene e il Male, perché il buon Martin si ritrova davvero a detenere i “diritti” di quelle 32 anime.

Così, il proposition player viene catapultato in un universo fatto di dei e semidei, con il Paradiso e l’Inferno a tirarlo per la giacchetta, nella speranza di raccogliere quante più anime possibile dal proprio “lato”.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Un’idea interessante non sfruttata a dovere?

Proposition Player è una graphic novel piuttosto dark, con un pizzico di erotismo, condita da sarcasmo e temi decisamente provocatori che non vi sveliamo, nel caso voleste recuperare questa piccola perla – magari potreste farvi un regalo di Natale anticipato.

Ideato da Bill Willingham (l’autore di Fables) e Paul Guinan, Proposition Player offre sicuramente qualche personaggio interessante, come il protagonista Joey e l’agente degli Inferi Mary – molto meglio caratterizzata rispetto alla controparte paradisiaca interpretata da Bill – ma una trama che probabilmente non viene sfruttata a dovere.

Il folklore e la mitologia, che avrebbero potuto dare una spinta importante alla graphic novel, rimangono spesso sullo sfondo, e (SPOILER ALERT fino al termine del capoverso) chi si aspetterà una partita a poker tra Joey e le varie divinità ne sarà deluso.

Il tema della lotta tra il Bene e il Male non è certo una novità, nemmeno nella sua declinazione a mo’ di sfida a chi raccoglie più anime (alla Constantine per intenderci), e la personalizzazione delle divinità non regge il paragone con American Gods (né con i libri, né con la serie tv).

Tuttavia, Proposition Player rimane una delle poche trasposizioni a fumetti dedicate in qualche modo al poker e al gambling, e probabilmente anche la più riuscita.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento