Gioco legale e responsabile

Live

PCA 2018 Super High Roller: il primo spettacolare episodio, tra gli hero fold di Negreanu e le buffonate di Hart

È online il primo episodio del Super High Roller della PCA 2018, torneo da $100.000 che ha visto i migliori giocatori del mondo (e Kevin Hart) sfidarsi al tavolo

Scritto da
30/09/2018 15:00

1.705


La Pokerstars Caribbean Adventure è una delle manifestazioni pokeristiche più seguite e ricche al mondo. Si tiene ogni anno a gennaio all’Atlantis Resort di Nassau, ed è una delle tappe imperdibili nella programmazione di qualsiasi professionista dei massimi livelli. Perché in questo contesto naturalmente high stakes (solo il costo delle camere d’albergo è proibitivo per molti giocatori) ci sono tanti businessman in vacanza che si siedono al tavolo per divertirsi, attirando quindi gli squali del poker high stakes.

Non a caso negli ultimi anni la PCA è diventata un punto di riferimento per i tornei high roller, con buy-in che vanno dai tanti tornei da $10.000 fino al Super High Roller da ben $100.000 di iscrizione. È proprio questo il torneo più amato dagli appassionati di poker, specialmente per via delle cifre in ballo e per la presenza dei più forti giocatori al mondo (nel 2012 lo vinse Viktor “Isildur1” Blom).

Uno spettacolo che Pokerstars rende ancora più accattivante grazie ai video che pubblica a distanza di alcuni mesi sul suo canale YouTube: tra il montaggio di altissima qualità, le interviste ai protagonisti e le curiosità sui giocatori coinvolti, i 48 minuti dell’episodio trascorrono molto velocemente. Ecco perché questi video sono un appuntamento assolutamente imperdibile per moltissimi appassionati di poker.

Ci sono voluti nove mesi per vedere il video del Super High Roller pubblicato su YouTube, ma l’attesa è stata ripagata da un primo episodio è spettacolare.

PCA 2018 Super High Roller: lo show di Kevin Hart

Il Super High Roller dell’edizione 2018 della PCA è stato vinto da Cary Catz, ma al Day 2 c’era un solo dominatore: Ivan Luca. Il pro argentino ha vissuto un rush di carte memorabile, che gli ha permesso di essere il primo giocatore del torneo a superare quota un milione di chips.

Se Luca è stato il giocatore più attivo al tavolo, Kevin Hart è stato certamente il più rumoroso. L’attore americano, testimonial di Pokerstars, si è presentato al tavolo del torneo da $100.000 di buy-in come se fosse al torneo serale del circolo sotto casa. Tra battute, prese in giro e schiamazzi, Hart ha catturato tutta l’attenzione delle telecamere, ma è anche riuscito a costruirsi uno stack importante. Ovviamente grazie a giocate tutt’altro che normali…

Dopo essere stato eliminato, Hart ha effettuato il re-entry e sul finire del Day 1 era riuscito a raggiungere l’average stack giocandosi tutto in una guerra tra bui con… k 2 . Il suo avversario era Rainer Kempe, assolutamente scioccato dalla condotta di Hart. L’espressione del tedesco è diventata poi di totale rassegnazione quando un 2 sul flop ha portato allo scoppio del suo A-Q.

Come se non bastasse, Hart ha detto più volte a Kempe di essere “uno stupido”. Con questo scoppio, mostrato all’inizio dell’episodio, Kevin Hart era riuscito a presentarsi al Day 2 con un ottimo stack di 310.000.

L’hero fold di Daniel Negreanu su Jason Koon

Al Day 2 era presente anche Daniel Negreanu, protagonista di una ottima lettura sul fortissimo Jason Koon. Non sappiamo l’action preflop, ma sul flop 5 4 10 entrambi i giocatori fanno check. Negreanu ha in mano 8 8 mentre Koon ha 6 5 . Il turn è un 8 che consegna il set a Daniel ma anche il progetto di scala a Koon, il quale check. Kid Poker punta 35.000 sul pot di 54.000 e c’è il call.

Al river compare un 7 e ora Koon ha chiuso la scala. Con grande freddezza decide di fare check immediatamente, mascherando bene la forza del suo punto. Forse proprio perché “ingannato” dal fake tell dell’avversario, Negreanu punta 100.000 sul pot di 114.000. Una puntata grossa, soprattutto se si pensa che Koon ha solo 200.000 alle spalle.

Dopo qualche riflessione, Jason va all-in. A questo punto Negreanu deve chiamare altri 100.000 per vincere un pot di 424.000. Una chiamata quasi obbligata, ma Daniel capisce che Koon non potrebbe fare questa mossa con meno di scala. Il suo set, per quanto apparentemente un ottimo punto, è in realtà un bluffcatcher. Alla fine, dopo una serie di imprecazioni e due time extensions, Kid Poker effettua l’hero fold.

Nel primo episodio del Super High Roller PCA 2018 trovate anche qualche apparizione del nostro Mustapha Kanit, altre sceneggiate di Kevin Hart, un Ivan Luca inarrestabile e un Dan Shak in tilt per gli Assi scoppiati che hanno portato alla fine del suo torneo.

Ecco il video:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento