Vai al contenuto
Vincitrice lotterie

Il mistero Ginther: l’esperta di statistica che ha vinto alla Lotteria 4 volte per $20 milioni, fortuna o cosa?

Joan R. Ginther rappresenta uno dei misteri più complicati da risolvere della storia delle lotterie. Una figura enigmatica. La donna texana è ritenuta un’esperta in matematica: ha conseguito un dottorato in statistica presso Stanford University e chi la conosce bene l’ha definita “un genio”.

Il fatto che sia riuscita a vincere in 10 anni $20,4 milioni di dollari insospettisce. Tutto merito della fortuna o delle sue abilità con i numeri? Vincere 4 jackpot di quel tipo è sospetto, il fatto che lo abbia fatto 3 volte con dei Gratta e Vinci è ancora più sorprendente.

Pare da folli pensare che un gambler possa manipolare a porprio vantaggio i gioco della lotteria con sistemi e metodi matematici, ma non ci stupiamo più in questo mondo dopo aver conosciuto la storia di Stefan Mandel, matematico rumeno capace di vincere 14 jackpot nella sua vita.

Mandel aveva un metodo e spesso riusciva a coprire (acquistando migliaia di schedine compilate da lui) gran parte delle combinazioni delle estrazioni di giochi come il Super Enalotto o il Powerball (dove il giocatore indica nelle schedine i 5 numeri più il numero star speciale).

Vi abbiamo però messo in guardia, dimostrandovi che oramai sia quasi impossibile applicare quel metodo.

Vincere 4 super jackpot solo fortuna sfacciata?

Però, in un’epoca non troppo lontana, la Dottoressa Ginther ha vinto 4 jackpot sostanziosi, per 20 milioni di dollari in 10 anni. Il suo background in statistica e teoria delle probabilità, fa venire qualche sospetto, anche se è difficile poter applicare qualsiasi tipo di strategia a dei Gratta e Vinci, a meno che non si registri lo storico, i biglietti vincenti etc. Bisognerebbe avere sotto mano un vero e proprio database e affidarsi poi al calcolo delle statistiche. Un pò come fanno alcuni gambler che aspettano le slot che non assegnano vincite da migliaiai di giri. Alcuni aspettano per tutta la vita e si rovinano purtroppo.

C’è chi ipotizza. La sua storia è un mix tra fortuna, abilità matematiche unite a capitali importanti a disposizione per comprare migliaia di ticket. Sarà vero?

La diretta protagonista ha sempre alimentato questo grosso interrogativo, visto che non ha mai voluto rilasciare interviste e ha sempre mantenuto il basso profilo. Si è “ritirata” a Las Vegas. Se fossi nei manager dei casinò non dormirei sonni tranquilli con la sua presenza in città.

E’ lei la donna più fortunata della terra o c’è sotto qualcosa?

La conoscenza delle probabilità può essere un grosso aiuto ma la fortuna serve sempre. A mio avviso, comprare tanti biglietti delle lotterie può aumentare la probabilità statistica (spesso di pochi decimali) ma il rischio di andare in bancarotta è dietro l’angolo, soprattutto per chi non è esperto e si improvvisa. Ma anche un genio della statistica deve avere tanto… tanto… Insomma avete capito.

Fate attenzione, non vi dico altro, anche perché i regolamenti delle lotterie sono cambiati e i processi sono sempre più difficili da capire. Una sola regola può mandare a monte anche il piano più sofisticato.

La provocazione: e se la Ghinter avesse speso in biglietti più di quanto vinto?

C’è chi pensa che la Dottoressa Ginther abbia trovato un metodo per far aumentare le probabilità di vincita, ma c’è anche chi la reputa fortunata. Il problema principale è che noi non conosciamo nel dettaglio le sue vincite e i suoi investimenti. Vi lancio una provocazione: e se la sua spesa nelle lotterie fosse stata superiore alle vincite? Non possiamo esserne sicuri. E’ come nel poker quando si parla di giocatori che hanno vinto nei tornei live 20 milioni di dollari, ma poi si scopre che ne hanno spesi altrettanti in buy-in.

Comparazione offerte casino

Casinò Casinò
Extra bonus
Fino al 31 dic 2024
Seven Seas Bounty
Accedendo al proprio account PokerStars Casino, si può ricevere settimanalmente un bonus casino istantaneo
INFO

Su PokerStars Casino uno dei bonus più semplici da ottenere è quello del tesoro dei sette mari.

E' sufficiente accedere al proprio account nel corso della settimana per scoprire se si è ricevuto un baule contenente un bonus casinò istantaneo. Da quel momento, il bonus eventualmente ricevuto va giocato entro 48 ore.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

200€

Bonus del 200% fino a 200€

Bonus Casino Istantaneo
Casinò Casinò
Extra bonus
Fino al 31 dic 2024
Spin of the day
Ogni giorno lo Spin of the day su PokerStars permette di guadagnare dei gettoni che, a loro volta, potranno essere convertiti a fine settimana in free spin o bonus casino.
INFO

Accedendo al proprio account PokerStars, ogni giorno vi è la possibilità di effettuare gratuitamente un giro di ruota. Questo giro conferirà dei gettoni che - a loro volta - permetteranno di riempire una fila di segnapunti, che andrà completata entro una settimana. Una volta completata quest'ultima, si otterrà una ricompensa sotto forma di free spin o bonus casinò istantanei.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

200€

Bonus del 200% fino a 200€

free spins e bonus casino istantanei
Casinò Casinò
Free Spin
Fino al 31 dic 2024
Hello Monday
Questa iniziativa prevede, ogni lunedì, la possibilità di ottenere da 10 a 100 giri gratuiti a seguito di una ricarica minima di 20€
INFO

Questa iniziativa prevede, ogni lunedì, la possibilità di ottenere da 10 a 100 giri gratuiti a seguito di una ricarica minima di 20€, utilizzando un codice promozionale specifico. Tale opportunità è disponibile una volta alla settimana, precisamente ogni lunedì, entro i limiti temporali che vanno dalla mezzanotte fino alle 23:59 dello stesso giorno.

Valida fino al termine dell'anno solare del 31 dicembre 2024, questa iniziativa impone un deposito minimo settimanale, da effettuarsi tramite un codice promozionale designato. La ricarica qualificante consente l'accesso alle Free Spin, applicabili esclusivamente a una selezione di giochi predefiniti. La quantità di giri gratuiti ottenibili dipende dall'attività di gioco e dalle ricariche effettuate dal giocatore, con un limite massimo di vincita impostato per le Free Spin.

Le vincite accumulate tramite l'utilizzo delle Free Spin vengono convertite in un Bonus Casinò, soggetto a un requisito di puntata specifico, che deve essere soddisfatto entro 90 giorni dalla data di accredito. La conversione delle vincite in saldo prelevabile varia in funzione del gioco selezionato, in linea con i termini e le condizioni generali che governano l'iniziativa.

Le Free Spin assegnate devono essere utilizzate entro un periodo di 14 giorni dalla loro attivazione, sottolineando che l'uso di tali giri gratuiti non permette di concorrere per i jackpot progressivi disponibili su alcuni giochi. Queste condizioni si pongono come un framework entro cui si muove l'iniziativa, delineando le modalità attraverso cui viene strutturata l'offerta senza sollecitare direttamente alla partecipazione.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

1.000€

20€ FREE + 100% fino a 1.000€

Da 10 a 100 Free Spin ogni lunedì
Compara tutte le offerte
COMPARAZIONE BONUS DI BENVENUTO

Joan Ginther: la sua storia nelle lotterie

Per capire però è meglio partite dalla sua storia. La prima vittoria risale al 1993 (e sembra che sia stata realmente casuale come vincita): è riuscita a assicurarsi un jackpot da 5,4 milioni al Lotto Texas. Nel 2023 quei soldi potrebbero essere rivalutati in circa 10,1 milioni di dollari.

Dopo 13 anni di astinenza, nel 2006 vince 2 milioni al Gratta e Vinci Holyday Millionaire. Il fatto che siano due tipi di lotterie differenti, lascia presagire che queste due vittorie siano realmente casuali.

Dopo soli due anni, nel 2008, altri 3 milioni vinti da un ticket (altro grattino) del Millions and Millions. Nel 2010 il colpo più importante con altri 10 milioni vinti, per un totale di 20,4 milioni grazie al Gratta e Vinci (un biglietto da 50 bigliettoni verdi). Le sue probabilità erano – in teoria – 1 su 1,2 milioni. Difficile pensare a un metodo con odds così svantaggiose.

Il Gratta e Vinci in questione era il “$140.000.000 Extreme Payout”. Essendo un gioco da high roller, la donna poteva in qualche modo tenere traccia dei premi più ricchi non ancora assegnati? Difficile rispondere a questa domanda, solo lei potrebbe chiarire.

C’è un aspetto molto curioso: lei viveva a Las Vegas ma per l’ultimo colpo, quello del 2010, si è recata in Texas, a Bishop, in una ricevitoria sperduta e isolata. Ha affermato di essere tornata per salutare la madre che però era morta 3 anni prima.

Per quanto ne so, non c’è modo di battere con un metodo le probabilità con il Gratta e vinci”

GAIL HOWARD

Cosa dicono gli esperti

Ma anche gli esperti sono molto scettici perché si tratta di vittorie di Gratta e Vinci.

Gail Howard è una studiosa di lotterie che scrive libri su come massimizzare la probabilità di vincita, ha affermato che secondo lei “la fortuna di Ginther è speciale”, non è la prima volta che qualcuno vince jackpot del genere più di una volta. Howard conosce più persone che hanno vinto grandi grossi premi ripetutamente, inclusa una persona che ha vinto un jackpot due volte in un mese.

A differenza di alcuni dei giochi pick-five o pick-six (come il Super Enalotto per esempio) studiati da Howard, Ginther ha vinto tre dei suoi quattro grandi premi con biglietti Gratta e vinci.

Per quanto ne so, non c’è modo di battere le probabilità con il Gratta e vinci”, ha detto.

Un giornalista vicino alla verità: la logistica dei biglietti è un fattore…

Ghinter si è sempre negata alla curiosità dei cronisti, però c’è Peter Murca, un giornalista di Philly.com, che ha studiato parecchio la sua storia.

Murca racconta la storia: “Ginther probabilmente ha vinto il suo primo jackpot in Texas nel modo tradizionale: si tratta solo di cieca e stupida fortuna, vincendo un jackpot di $ 5,4 milioni nel 1993, pagabile in rate annuali in 20 anni”.

“La lotteria rimane un gioco d’azzardo, la logistica dei biglietti un fattore che può aver calcolato e influenzato le probabilità di vincita”

PETER MURCA – GIORNALISTA

Ma il report del giornalista suggerisce che l’esperienza l’ha portata a trasformare la sua formazione a Stanford verso l’obiettivo di vincere alla lotteria più e più volte.

Murca è arrivato a diverse conclusioni: in primo luogo ha capito che mentre la lotteria è in definitiva un gioco d’azzardo, la “logistica” è stato un fattore che, se calcolato bene, può aver reso possibile ridurre le probabilità. Ci spieghiamo meglio: il fatto che la lotteria del Texas ha dovuto spedire migliaia di Gratta e vinci ai negozi di tutto lo stato, ha permesso alle persone che prestano molta attenzione, di tenere traccia di quanti biglietti erano stati spediti, quanti premi erano rimasti e in quale negozi potevano finire i ticket vincenti.

Un gioco di squadra?

In secondo luogo, potrebbe essere stata aiutata o aver avuto delle complici. Il giornalista ha trovato delle analogie con la storia di un altra texana, Anna Morales, una impiegata, che ha presentato richieste per 23 premi da $ 1.000 a $ 10.000 in sette giochi dal 2009 al 2012. Un altro biglietto da $ 1.000 è stato incassato dal marito di Morales, Noe, nel 2011. Guarda caso in un momento di intensa attività della Ghinter che ha vinto in Texas i jackpot dei Grattini nel 2006, 2008 e 2010.

La pura coincidenza sembra non plausibile.

Poiché nessuna delle due donne ha acconsentito a essere intervistata e i registri non mostrano chi ha acquistato fisicamente ogni biglietto vincente. Fortunate entrambe o hanno lavorato nella stessa squadra? C’era un team dietro a queste vincite nelle lotterie?

In terzo luogo, secondo Murca la donna avrebbe acquistato un totale di $ 3,3 milioni in biglietti per vincere $ 20 milioni. Secondo lui, per ragioni statistiche (ma anche di logistica come ha spiegato) di quei 3,3 milioni, molti biglietti erano vincenti ma per premi minori che non hanno fatto notizia. Per questa ragione dei 3,3 milioni investiti, circa 2,3 milioni potrebbero essere tornati alla base. Secondo le sue stime, con un milione speso la donna ne ha incassati più di 20 milioni. Sarà vero? Stime attendibili?

E se la Professoressa di statistica, pur aumentando le sue probabilità di vincita, sia stata soprattutto baciata dalla dea bendata? Non possiamo saperlo. Come non possiamo sapere se magari altre persone siano state meno fortunate e abbiano perso parecchi soldi comprando migliaia di biglietti delle lotterie.

Fate attenzione!

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.