Gioco legale e responsabile

News

Angelo ‘MyckeyMous3’: “è stato facile vincere lo Spin più importante della mia carriera…. Lo merito!”

Il giocatore di Pokermagia Angelo ‘MyckeyMous3’ racconta la vittoria nello Spin and Go con il super jackpot da €600.000: "sapevo di meritarmelo dopo anni di sacrifici".

Scritto da
21/05/2019 18:36

3.040


Angelo ‘MyckeyMous3’ , grinder di Pokermagia, ha vinto due mesi fa su PokerStars.it lo Spin&Go con jackpot da €600.000 (e buy-in da €50). A contendere ad Angelo il super premio sono stati ‘bumbGe’ e ‘pokerone2121’ che si sono dovuti “accontentare” di €50.000. Il match è durato solo 7 minuti.

Siamo riusciti a contattarlo per farci raccontare un pò di dinamiche di quel giorno che rimarrà per sempre nella sua memoria.

Prima domanda scontata ma d’obbligo: quando hai visto quel super jackpot sul monitor cosa hai pensato?

La prima sensazione è stata di incredulità! Dopo qualche secondo di shock mi sono reso conto che dovevo solo vincerlo per chiudere il ciclo che ho aperto quando ho deciso di “vendere l’ anima al Diavolo” per questo giochino. Ho resettato e parlavo a me stesso ripetendomi “devi vincerlo, te lo meriti” e sono stati dei minuti di trans agonistica culminati con l’ urlo “ho vinto ho vintoooooo”.

Perché credevi di meritartelo? I tuoi avversari non saranno stati dello stesso avviso.

Non vorrei passare per arrogante ma credo che .it sono uno di quelli che ha giocato più spin and go qualcosa come 100k negli ultimi 3 anni e mi sono dedicato ore e ore tra studio e pratica.

Puoi raccontarci come è andata la partita? Quale è stata secondo te la mano chiave e decisiva?

Ad essere sincero è stata una partita “facile” se così si può dire e veloce. In 3way non ho giocato nessun spot particolare se non uno dove ho perso i minimi con top pair contro gli assi del mio oppo in bvb.

Ed in heads-up contro ‘bumbGe’ come è andata?

Arrivati in HU, il mio avversario partiva con 1100 contro le mie 400 chips. Ci siamo ritrovati ai resti con AJ suited mio contro il suo A8. Da quel momento sono passato in testa.

Quando hai pensato: ho la partita in pugno?

Proprio in quel momento ho detto a me stesso: “è vinto questo spin” . Un tutto abbiamo giocato poche mani per un totale di 7 minuti di gioco.

Che impressione ti hanno fatto i tuoi opponent?

Innanzitutto erano 2 recreational. Del terzo classificato non ricordo nulla, posso dire una prestazione anonima nel vero senso della parola. Dell avversario del HU invece per mia fortuna si è nittizzato (ha giocato molto chiuso, ndr). Come siamo rimasti in due, non mi ha mai messo sotto pressione quando aveva il triplo delle mie chip, ma anzi scarandosi (avendo paura, ndr) e facendo fare a me la partita. Comunque sono stato fortunato a non incontrare reg in questo Spin: sicuramente sarebbe stato più difficile.

Da quanto giochi a poker?

E’ la mia professione da 3 anni e la mia passione da 10.

Da quanto sei con Pokermagia e qual è stato l’insegnamento più interessante che ti è stato dato in questo periodo?

Sono con Pokermagia da giugno 2016: ho iniziato ai 10 scalando tutti i livelli .it, fino ai 100 in 2 anni circa. Innanzitutto per me è una grande famiglia sempre disponibile e operativa. Nello specifico, oltre ovviamente agli accorgimenti tecnici, quello che più mi ha insegnato Pokermagia sono due cose: la disciplina e la gestione, sia del bankroll che della gestione delle proprie energie per mantenere sempre un focus quando si accende il pc.

 

SCOPRI LE RECENSIONI SULLE MIGLIORI POKER ROOMS ITALIANE CON I BONUS DI BENVENUTO

 

Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?

Ne approfitto per ringraziare Carlo il boss (Mandrake, ndr) che ci supporta e sopporta tutti i giorni e voglio salutare intensamente i miei amici e colleghi della scuola, in particolare i ragazzi del gruppo ciociaro che hanno distrutto completamente gli spin .it: dariopower33 e topxx91 più ovviamente gli altri amici degli stakes più bassi.

Chiudiamo con un’altra domanda scontata ma anche questa d’obbligo dopo una vincita così: cosa farai con il denaro vinto?

In primis sto facendo degli investimenti insieme alla mamma. Se lo merita visto la pazienza ed il supporto che mi ha dato per questa mia scelta non facile di diventare poker pro. Oggi è giusto che si prenda anche qualche merito. Io invece voglio investirne una parte nel mio bankroll per giocare live in Europa. In ogni caso, a ottobre, un mese in Indonesia non me lo toglie nessuno!

Buon grinding e buone vacanze in anticipo!

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento