Gioco legale e responsabile

News

Club del Poker, parla “mariobrega71”: il freeroll su PokerStars è andato bene, ma quella mano finale…

Mario "mariobrega71" De Luca, ha chiuso secondo al freeroll organizzato dal Club del Poker e giocato su PokerStars lo scorso 23 di novembre

Scritto da
25/11/2020 19:00

1.340


mariobrega71

La mano finale di mariobrega71 al freeroll

Dopo l’intervista ad Armin Feizasa che abbiamo pubblicato ieri, oggi è il turno di “mariobrega71”, all’anagrafe Mario De Luca, che ha sfiorato il successo al freeroll del Club del Poker organizzato su PokerStars.

Tra i tanti freeroll che stiamo proponendo in questi giorni, vi sono tutta una serie di tornei gratuiti solo per voi, grazie al Club del Poker Freeroll. Il montepremi garantito è stato di 300€.

L’unica condizione necessaria per partecipare era avere, per questo e per i prossimi freeroll sulla room della picca, attivato un conto gioco su PokerStars.it e aver richiesto la password privata del Club del Poker.

Clicca qui e nel modulo del torneo inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere tutte le password proprio il giorno stesso del torneo.

Ecco l’intervista a “mariobrega71”, Mario De Luca

Intanto parlaci un pochino di te, per farti conoscere dagli amici di Assopoker. 

Mi chiamo Mario come il grande Brega, sono un ormai quasi cinquantenne che vive in un piccolo centro in provincia di Frosinone. 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Non ho molto da raccontare su di me, hobby principale chiaramente il poker, seguo con frequenza un discreto numero di sport ovviamente senza praticarne nessuno, oddio in passato un po´ di basket amatoriale l´ho giocato. 

Ecco son single e magari la cosa puó essere interessante per il pubblico femminile che sta leggendo

Ti leggo da ormai tanto spesso sui social, da quanto tempo giochi a poker e perché/grazie a chi, hai cominciato a giocare? 

Gioco ormai da quasi dieci anni, ho cominciato grazie ad un amico di Cesena con cui ci “sfidavamo” nelle scommesse calcistiche, probabilmente visto che avevo decisamente piú skills di lui, pensó bene di “segnalarmi” questo poker alla texana, probabilmente per farmi perdere focus sulle scommesse.

Inizialmente giocavo, come credo capiti a molti, praticamente a caso, poi un giorno mi trovai a vedere uno stream di un tavolo finale IPT in cui era presente un amico del posto dove vivo.

Il payout del freeroll

Il payout del freeroll

Scoprii allora che c´era da imparare e la cosa era anche interessante, iniziai quindi in primis grazie a lui che ai tempi era anche un noto reg (killermimmo) a comprendere ed eliminare pian piano i leak piú evidenti. 

Gli streaming per scoprire un modo nuovo di giocare

I risultati miglioravano e a quel punto un semplice passatempo era diventato un vero e proprio hobby, e quindi mi decisi a iscrivermi ad un forum di cui poi son persino diventato moderatore.  

Poi cominciai a seguire gli stream di un importante evento live in cui c’era una magnifica coppia di cronisti e questa era un’eccezionale occasione per divertirsi e apprendere grazie ad un commento tecnico davvero ineccepibile.

Poi con Twitch ho cominciato anche a seguire canali di noti reg, ricordo con piacere le serate passate a seguire Filippo Voconi, Giovanni Rizzo, e soprattutto Paolo Baroni che invito spassionatamente nel caso legga a riaprire il canale. 

Grazie a tutti loro, e ad altri che sicuramente dimentico, ho non solo cominciato, ma continuato a giocare, facendo del poker un hobby che spero mi aiuti ad affrontare lormai imminente terza età mantenendo allenata la mente. Non é poco, altro che gioco d’azzardo!

Giochi spesso i freeroll oppure questo è stato un caso isolato? 

In passato ho giocato tantissimo i freeroll, l’idea era “faccio il bankroll coi freeroll” poi mi son fatto prendere la mano in un certo senso perché mi trovavo bene. 

Oggi ce ne sono un po’ di meno, e quando ce ne sono di interessanti ne faccio, anche perché nel tempo son rimasto un player da ultra-micro limiti, non ho mai pensato di spingermi troppo oltre.

Dove hai trovato il freeroll del Club del Poker su PokerStars? Fai parte del gruppo oppure lo hai trovato sulla lobby? 

Faccio parte del gruppo da diverso tempo ormai, un’ottima esperienza anche questa.

“Marobrega71” e il suo stile

Come ti sei approcciato al torneo? Atteggiamento tight o aggressive? 

“Molto piú tight, come da prassi consolidata, chi mi conosce penso abbia una bella nota “tombino” al mio riguardo, poi son sempre dellidea che in questi freeroll si debba essere molto selettivi e cercare di ottenere il massimo valore, che a volte é inimmaginabile in contesti normali, in un numero minore di mani”.

Quali sono stati momenti salienti del tuo torneo? 

Momenti particolarmente salienti non ne ricordo, poi certamente ci son state mani in cui a rischio eliminazione son stato fortunato a trovarmi nel cooler stando dal lato giusto, come quando ho fatto double up con gli assi trovando QQ in mano allavversario, che poi paradossalmente é stato il vincitore del torneo.

Raccontaci la mano finale nella quale sei uscito con una coppia di assi. 

Prima mano in assoluto dell’heads up, lui ha circa 80bb io 40…ho gli assi e su bui 40/80 apro 2,5bb lui si limita al call… flop TJ4 con due cuori..lui esce bettando pot, io pusho, lui instant call e gira T9… flop Q e river T… e vabbé”

Il rapporto coi freeroll

Continuerai a seguire i freeroll del CDP? 

Certamente ! La struttura del free su PokerStars é davvero ottima per un freeroll, quindi, sì, sicuramente lo giocherò ancora, nonostante ultimamente in maniera del tutto inaspettata mi sta prendendo voglia di giocare più le varianti rispetto all´holdem-

In passato pensavo che le varianti non facessero per me, poi un amico di Catania davvero molto bravo é riuscito a coinvolgermi nell’interesse per le varianti, in particolare per il Razz dove vedo già discreti risultati. 

Ecco non sarebbe male se il CDP cominciasse anche pian piano a proporre di tanto in tanto freeroll di varianti, magari può essere uno spunto per parecchi giocatori amatoriali nel provare qualcosa di diverso e che può rivelarsi interessante. 

È una proposta, provo a buttarla lì…”

Tag: