Vai al contenuto

Full Tilt Poker: anche la Francia sospende la licenza

arjel-franciaL’Arjel, l’ente regolatore di gioco francese, ha sospeso la licenza a Rekop Limited, la società controllata da Full Tilt Poker, a seguito del distacco imposto dall’Alderney Gambling Control Commission, mercoledì scorso. Il sito Fulltiltpoker.fr è ancora online in queste ore ma non è accessibile.

Nel comunicato ufficiale, l’Arjel ha annunciato che il provvedimento è stato preso, al fine di ottenere nuove garanzie finanziarie. Le autorità francesi hanno fatto sapere che sono in corso trattative con i responsabili del sito ma che ritengono opportuno un rifinanziamento, necessario per tutelare l’interesse dei giocatori francesi. Non è stata programmata nessuna audizione nelle prossime settimane. La sospensione è temporanea ma rischia di prolungarsi per mesi.

Alla luce di quanto è accaduto dopo il black-Friday con i players statunitensi, l’ente francese ha reso noto che il 16 maggio ha presentato una richiesta formale ai vertici della red room, nella quale ha sollecitato una nuova documentazione specifica al fine di attestare la sicurezza dei fondi dei giocatori transalpini.

Sempre secondo l’Arjel, il 17 giugno, la documentazione presentata dalla società irlandese è risultata incompleta e la sospensione della licenza dell’autorità della piccola isola di Alderney ha indotto anche i transalpini a staccare la spina. Le autorità francesi sono state chiare: senza rifinanziamento non si può andare avanti. Per questo motivo, la vendita delle quote di controllo della room pare l’unica strada percorribile al momento.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Quale sarà il futuro della red room? Esprimi la tua opinione sul nostro forum!

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.