Gioco legale e responsabile

News

PartyPoker Premier League IV: bis di Phil Laak, Safina conquista 4 punti

Scritto da
15/02/2010 02:58

2.818


Phil Laak al tavolo col nostro Giovanni SafinaDoppio Phil Laak nelle prime due Heat del PartyPoker Premier League IV . Dopo il successo nella prima eliminatoria, “The Unabomber” chiude ancora al primo posto nonostante l’esordio di giocatori del calibro di Tony G, Phil Hellmuth, David Benyamine e anche del nostro rappresentante Giovanni Safina.

Tanta azione al tavolo e spazio anche a del sano trash-talking, soprattutto tra Roland de Wolfe e “The Poker Brat” Hellmuth, quest’ultimo stuzzicato ad ogni occasione rimarcando il fatto che non vince niente d’importante dal 2003. Phil naturalmente non ha perso tempo a rispondere a tono, spiegando chiaramente a De Wolfe: “sai Roland, tu sei un peso mosca mentre io sono un peso massimo. Ed anche se un giorno riuscirai a salire di categoria, ti metterò sempre K.O. al primo round.

Tornando comunque al gioco, il primo a lasciare il tavolo è Timoshenko, che dopo una serie di fold incredibili – come quello della doppia coppia contro un set di Tony G, oppure di QQ su un flop 6-high contro gli AA di Phil Laak – rimane short e non riesce a rimontare. Proprio Tony G chiude poi in settima posizione: dopo un inizio incoraggiante, incappa con coppia di 5 contro i 10-10 di Benyamine e rimasto quindi con poche chips chiude la sua prima giornata appena qualche mano dopo.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Phil Hellmuth esce invece sesto, mentre conclude al quinto posto Giovanni Safina il quale, dopo essere arrivato ad avere anche il secondo stack più alto al tavolo, becca prima un piatto sfortunato contro il solito Laak – con entrambi che chiudono trips di Jack ma con l’americano che può vantare un kicker più alto – e poi subisce il colpo finale contro JC Tran che pesca un decisivo 6 al turn per la doppia coppia con A-6 dopo che l’italiano aveva spinto all-in su un flop A-Q-10 con in mano A-9. Giovanni conquista dunque 4 punti in classifica ed anche i primi 8000 dollari di ricompensa.

Phil Laak intanto continua a macinare chips, ed infatti è proprio lui ad eliminare sia JC Tran – prima con una scala ad incastro e poi nel decisivo flip a k contro i j j di JC – e sia David Benyamine ancora in uno scontro preflop: David va all-in con a 9 e Phil chiama con k j . Laak recupera ancora una volta lo svantaggio iniziale grazie ad un Jack sul flop che basta ed avanza per portare a casa il piatto.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

All’heads-up decisivo arriva dunque Roland De Wolfe che però può contare su uno stack inferiore di circa 1,3 milioni di chips rispetto a quello di “Unabomber”. La mano decisiva arriva poco dopo, quando Laak becca l’ennesimo colpo di fortuna: dopo una serie di rilanci i due si ritrovano all-in con Phil che mostra 22 mentre Roland gira 88. Board 6 3 2 3 q e Laak trasforma dunque un colpo al 20% scarso in uno al 100% che vale altri 16 punti in classifica ed ulteriori 32.000 dollari in saccoccia.

Questa la classifica provvisoria dopo l’Heat 2:

1. Phil Laak – 32 punti
2. JC Tran – 17 punti
3. Roland De Wolfe – 14 punti
4. David Benyamine – 8 punti
5. Yevgeniy Timoshenko – 8 punti
6. Vanessa Rousso – 6 punti
7. Luke Schwartz – 4 punti
8. Giovanni Safina – 4 punti
9. Phil Hellmuth – 3 punti
10. Ian Frazer – 2 punti
11. Tony G – 2 punti
12. Daniel Negreanu – 0 punti

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento