Gioco legale e responsabile

News

Poker live: giocare in sicurezza è possibile? La risposta arriva da San Marino

Scopriamo le regole del primo torneo "estivo" di poker live disputato a San Marino dopo i difficili mesi di chiusura. Il bilancio degli organizzatori dello SharkBay in tema di sicurezza.

Scritto da
08/06/2021 19:02

530


In questi lunghi mesi abbiamo imparato che non esistono certezze durante una pandemia mondiale ed il rischio zero non può garantircelo nessuno ma nessuno può toglierci la speranza di poter, un giorno, tornare alla normalità anche nel poker live.

andrea-benelli

Andrea Benelli è uno dei protagonisti a San Marino dello Shark Bay

Per gli amanti del nostro amato giochino, l’obiettivo quello di giocare un torneo in spensieratezza. In questi giorni, a San Marino è stato disputato lo SharkBay nella sala dei Giochi del Titano e, grazie ad un protocollo di sicurezza serio (tamponi, mascherine, sanificazione e certificazioni), l’evento si è svolto nel miglior modo possibile, nonostante una partecipazione numerosa che poteva mettere sotto stress la struttura organizzativa. Ma così non è stato.

Si può dire che sia stato un primo test importante per il poker “italiano” dopo mesi di chiusure e tanta frustrazione.

Poker live: come “convivere con il virus

Logico, come detto, viviamo in un momento nel quale nessuno può darci garanzie assolute, ma il buon senso (e il rispetto delle regole) da parte di tutti, può aiutarci a pensare al poker live con un grado di serenità che fino a pochi mesi fa ci sognavamo.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Gli organizzatori di Euro Rounders e dei Giochi del Titano hanno creato i presupposti per pensare  ad un poker “Covid-free” seguendo canoni di una convivenza accettabile con la pandemia, con un protocollo sanitario serio per garantire la sicurezza dei giocatori che sono arrivati a San Marino fiduciosi.

I numeri lo testimoniano: 905 entries sono un risultato di tutto rispetto, considerando che lo SharkBay è stato il primo torneo estivo, il primo “post” seconda/terza ondata.

Gli appassionati hanno voglia di giocare e di farlo in sicurezza: c’è la massima disponibilità a giocare con le mascherine, a sottoporsi ai tamponi rapidi, con il numero di vaccinati che aumenta di settimana in settimana.

Vaccini: le regole per giocare a poker live a San Marino

E’ interessante capire quali siano state le regole applicate. In prima istanza i vaccini:

“Per giocare serviranno nell’ordine, tessera vaccinale, oppure di certificato cartaceo di avvenuta vaccinazione completa; Per i residenti italiani è sufficiente un certificato prima dose di vaccino con validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione e fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale”.

La certificazione

Oltre ai vaccinati le iscrizioni erano aperte a chi fosse stato “in possesso di certificato cartaceo di guarigione dal Covid emesso nei 6 mesi precedenti, a chi è in possesso di documentazione cartacea attestante il possesso di anticorpi superiori a 50 con esame anticorpale con data non antecedente a 6 mesi dal momento dell’ingresso e chi ha la certificazione cartacea attestante l’effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus. Tale certificazione ha una validità di 72 ore dall’esecuzione del test stesso”.

Mascherine e sanificazione

Le altre regole per partecipare al torneo: l’ingresso nelle aree da gioco sarà consentito solo a chi indosserà la mascherina. Tutti i giocatori sono obbligati a rispettare il processo di sanificazione delle mani che avverrà tramite il lavaggio con prodotti con disinfettanti idro-alcolici. La Direzione frazionerà o escluderà le pause, a sua totale discrezione, per evitare assembramenti. Ci sarà il controllo della temperatura all’ingresso e va ricordato anche il ricambio del 100 percento dell’aria ogni 4 minuti tramite aspiratori appositi dotati di sistema di filtraggio e canali autoripulenti nella sala da gioco.

Poker live in sicurezza: il comunicato di EuroRounders

Gli organizzatori, sul sito di EuroRounders, hanno pubblicato un comunicato nella giornata di ieri, prima del day 3 (oggi è in corso il final table) per fare un primo bilancio sulla sicurezza dell’evento:

“Tutti negativi e pronti per giocare in totale sicurezza nel Day3 dello SharkBay di San Marino. Oggi, con un field di 90 players, si ripartiva con l’action alla Giochi del Titano e c’è stata la conferma che il protocollo sanitario dell’evento ha funzionato. Proprio per il giorno decisivo che ci porterà al final table molti players hanno ripetuto il tampone dopo la scadenza delle 72 ore fissate dal regolamento e, insieme ai vaccinati e a chi aveva ancora la negatività del precedente test, ha sancito il 100 percento dell’assenza del virus nell’evento SharkBay.

Tutti i players indossano ancora rigorosamente la mascherina per sicurezza e prosegue la sanificazione delle mani ad ogni alzata e seduta dal tavolo.

Soddisfazione – si legge nel comunicato – per Antony Angeloni e Lele Sgherza, ceo e direttore esecutivo di Euro Rounders, che hanno studiato il protocollo sanitario di sicurezza di concerto con le istituzioni di cui sopra.

Insomma, si può giocare in totale sicurezza e con un minimo di accortezza e prevenzione è assolutamente plausibile creare un evento Covid-free dove poter giocare serenamente e senza il rischio di accendere qualche pericoloso focolaio di contagio.

Se i precedenti protocolli avevano già evitato e scongiurato proprio la trasmissione del virus al tavolo da gioco, con i nuovi sistemi tra tamponi, vaccini e anticorpi per i guariti dal Covid, da rischio calcolato si passa con un elevatissimo grado di approssimazione al rischio zero”.

Non esistono certezze né rischi zero, ma con i protocolli sanitari giusti ed efficaci, si può guardare al futuro con un pizzico di ottimismo in più. Il primo test a San Marino sembra essere stato superato. E con 905 entries l’esame non è stato banale.

Assopoker e Italiapokerclub, in questi mesi difficili per via della pandemia, vuole sostenere gli organizzatori italiani di tornei live, cercando di garantirgli la massima visibilità possibile. Sui nostri blog troverete le informazioni (date, report e curiosità) di tutti i principali tornei di poker live nei prossimi mesi. Seguiteci!