Vai al contenuto

‘ziigmund’ spenna i pro di CardRunners

ZiigmundIlari “ziigmund” Sahamies è sempre più un mito degli High Stakes online: nella serata di giovedì ha compiuto l’ennesima impresa vincendo 815.000$ giocando sui tavoli $500/$1.000 Pot Limit Omaha, mettendo in fila i professionisti di CardRunners e vendicando idealmente “Isildur1”.

Incredibile la furia pokeristica espressa dal finlandese che ha asfaltato subito Brian Hastings, sottraendogli 195.000$ in 662 mani. Poi è stato il turno dell’altro coach di CardRunners, Cole South al quale ha prelevato dal suo conto 621.000$ in 314 heads.

Cruento uno scontro contro Brian Hastings fin dal pre-flop: con i due che danno vita ad una serie di rilanci e contro-rilanci fino a mettere nel piatto entrambi 27.000$. Sul flop: q k 2 . Check di Ziigmund, mentre Brian spara 39.000 seguito dal call immediato del finlandese. Turn: 7 il player di Helsinki esce puntando 132.000$, All In di Hastings per 154.000 e call.

Hastings: 8 7 6 4
Ziigmund 6 j q k

Come da accordi al river vengono girate due carte: prima 5 e  poi 9 ed in entrambe le occasioni la doppia coppia di “Ziigmund” tiene mentre non si completa il progetto a colore di Hastings. Il mega pot da 442.000$ prende la direzione della Finlandia.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

“ziigmund” ha vendicato “Isildur1”che dieci mesi fa fu vittima dei top-coach del team di CardRunners, i quali condivisero e studiarono nei minimi dettagli le hand history che coinvolgevano lo svedese (la condivisione di h.h. è pratica vietata da Full Tilt Poker).

Il player di Helsinki non è caduto invece nella solita trappola dei pro del noto sito di poker training. Con questi ingenti profitti, Ilari Sahamies può ora tirare un sospiro di sollievo dopo un’estate di pericolosi alti e bassi, tra festini e nottate al limite tra Helsinki e Cannes, oltre a sessioni online molto negative. Il suo bilancio del 2010 fa segnare un + 1,4 milioni di dollari. Negli ultimi 30 giorni si è rivelato uno dei giocatori più in forma, guadagnando 1,85 milioni.

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.