Gioco legale e responsabile

Online

È di “Spraggy” la peggior bad beat della storia? Giudicate voi dal video!

Di bad beat ve ne raccontiamo davvero tante, quasi una al giorno, ma quella capitata a Spraggy durante un suo stream, ha dell'incredibile. La bellezza del video che vedrete, non sta tanto nel brutto colpo in sé, quanto nella reazione del PRO di PokerStars. Tutta da godere.

Scritto da
24/09/2021 20:46

2.267


spraggy Bad Beat

Spraggy Bad Beat -Courtesy PokerNews-

La peggior bad beat della storia?

Ci sono parecchi giocatori che navigano del variopinto oceano del poker online, che pensano che un giocatore sponsorizzato riesca a hot-runnare meglio di qualsiasi altro player, che non ha la stessa fortuna di essere conosciuto dal grande pubblico tramite una partnership con questa o quell’altra poker room.

Probabilmente è stato il pensiero di molti di noi giocatori in erba, fino a quando non ne abbiamo viste di cotte e di crude anche quando si è trattato di annotare bruttissime bad beat dei giocatori patchati. La mano che state per leggere, è stata ripresa dagli amici di PokerNews, che ne hanno catturato anche il tweet.

Ben “Spraggy” Spragg del Team PokerStars ne è la prova vivente.

Spragg si è trovato a giocare la bolla del $109 Daily Turbo Cooldown PKO quando Guntis “poker@luffyD” Aleskins ha aperto da bottone. Spragg ha risposto 3-bettando una size vicina al suo all-in a 30,400 con 6 6 al livello 1,600/3,200/320, lasciandosi dietro solo 1,200 chips.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il big blind ha foldato, ma Alekins ha 4-bettato mettendo ai resti Spragg.

Il popolare grinder britannico ha lanciato un paio di oggetti virtuali al suo avversario prima di dichiarare: “Non so nemmeno se sarò io colui che farà scoppiare la bolla. Contavo sul fatto che qualcuno sarebbe saltato in aria prima di me“, e poi clickare sul pulsante del call e scoprire che Aleskins giocava con q 9 .

Era uno dei tanti coinflip che si vedono sui tavoli di poker, sebbene Spragg avesse uno stretto vantaggio dal 51,1% al 48,9%.

Spragg pensava che fosse fatta quando ha visto manifestarsi sul flop j 6 j , portando la sua equity al 98.1%; a questo punto ha anche fatto una piccola risata e ha dichiarato “prova a batterlo!

“Prova a battermi”. E poi la bad beat e la reazione divertentissima

Anche con il j al turn, Spragg era ancora avanti per l’84.1%, ma un j sceso al river ha regalato ad Aleskins quattro jack con un donna-kicker e un piatto di 68,960!

Spragg è così stato eliminato al 111° posto con 111 posti pagati, quindi è arrivato a premio, anche se probabilmente avrebbe finito ben più vicino al 31° posto, quello conquistato da Aleksins se quella regina non fosse stata un’amante così crudele.

Il Team PokerStars Pro ha certamente visto quasi tutto ciò che può succedere a un giocatore nel corso dei suoi 13 anni di carriera, ma perdere con una probabilità dell’1,9% deve essere un po’ doloroso.

Tuttavia, Spragg se l’è cavata bene, forse perché è ancora al settimo cielo dopo aver vinto il suo secondo titolo WCOOP, del valore di $ 67.968, all’inizio di questo mese.

 

Tag: