Gioco legale e responsabile

Online

DukeOfSuffolk denuncia grossa collusion negli MTT High Stakes e PartyPoker.com apre un’indagine

Il regular finlandese DukeOfSuffolk denuncia un potenziale giro di collusion negli MTT High stakes e PartyPoker.com apre subito un'ingagine e banna tutti.

Scritto da
25/10/2017 15:45

5.491


Sul forum 2+2 l’utente ‘FarseerFinland’ (DukeOfSuffolk su Party) ha denunciato in questi giorni un sospetto giro di collusion negli MTT High Stakes (buy-ins $109+) di PartyPoker.com elencando 12 nick sospetti, postando mani e link di spot di gioco oltre a caricare materiale dettagliato su Dropbox (mettendolo a disposizione dei lettori del forum).

PartyPoker.com ha preso la denuncia del giocatore finlandese molto seriamente ed ha aperto un’indagine in maniera rapida, dimostrando sensibilità per un tema da sempre caldo nel poker online.

‘FarseerFinland’ su 2+2 è un regular di PartyPoker negli MTT high stakes: il suo nick è DukeOfSuffolk ed abbiamo verificato la sua recente attività nei giochi da $109+ (gioca anche high  roller da $530). Ha vinto $445.000 su PartyPoker (vincite lorde) e $98.000 su PokerStars. Ma gioca principalmente, dal 2012, sulla room inglese.

“Ho giocato più della metà degli eventi da $109+ di PartyPoker nell’ultimo anno e mezzo… Raramente ho visto episodi chiari di collusion/soft play prima di questi che vado a denunciare, forse solo nei satelliti durante i 13 anni che ho giocato a poker”.

DukeOfSuffolk fa poi l’elenco dei 6 account sospetti e spiega alcune situazioni strane, in particolare un tavolo finale giocato il 18 ottobre. Da quel momento sono iniziati forti i suoi sospetti. Si trattava del Wedsnesday Turbo High Roller: “in 48 mani, nessuno dei miei 6 avversari al final table va all in o chiama (durante il tavolo finale ho eliminato 3 opponents)”.

“Sei players top 7 del torneo hanno iniziato a giocare quest’anno, soprattutto a maggio e per lo più solo mtt da $109+”. Dopo la ricerca il giocatore nordico ha informato Party_Rep (la moderatrice di PartyPoker) che a sua volta “mi riferisce che il dipartimento di sicurezza del sito sta facendo indagini complete”.

Il 20 ottobre aumentano i sospetti del regular finlandese: “mi accordo che nel primo high roller ci sono 4 players del tavolo finale del 18 ottobre. Prima della late registration tutti e 6 i players sono in action. 4 di questi non hanno giocato, dal precedente evento, nessun torneo, mentre gli altri due avevano preso parte agli high rollers del giovedì”.

“Invece di giocare decido di registrare tuttii tavoli dell’high roller e dopo del turbo hr in cui partecipavano i sospetti colluders”.

Poi succede che sulla scena degli high stakes MTT di PartyPoker spuntano altri 6 nick con una storia molto simile che insospettisce il regular di Party: c’era chi aveva iniziato a giocare solo dal 2017, chi aveva esclusivamente 19 tornei alle spalle prima di maggio 2017, chi 16 mtt e la coincidenza strana è che 4 avevano iniziato nello stesso periodo (gennaio-febbraio 2017) ed altri due nel luglio 2017.

“Nel torneo turbo highroller, i primi 4 posti sono stati occupati da persone che sembrano far parte di questa collusion”. Nel 3D del forum americano, DukeOfSuffolk pubblica i link dei video di Youtube di queste potenziali e sospette collusion. Qui c’è uno dei video:

Il regular ha segnalato tutto (inviando il materiale) con i due elenchi dei 12 nickname sospetti su PartyPoker.

Il team sicurezza e comunicazione della stessa room ha confermato di aver preso sul serio queste denunce ed ha aperto un’indagine come si può leggere in un post ufficiale di Party nel 3D.

Lo stesso player denunciante conferma: “mi hanno informato che tutti gli accoutn elencati sono stati sospesi fino alla conclusione dell’inchiesta”.

Il forum di 2+2 si divide: c’è chi sostiene che siano solo sensazioni dell’esperto player e chi invece prende sul serio questi fatti.

In questi casi è molto difficile riuscire a provare la collusione anche se negli high stakes il timing di apertura di un conto e lo storico con i tornei giocati, in genere sono molto indicativi. Vedere 12 account con uno storico del genere fa sorgere sospetti.. Ma da qui ad avere certezze nell’accusare players di fare collusion ce ne passa. Di sicuro PartyPoker.com può disporre degli strumenti giusti per indagare nel dettaglio.

In passato, altre denunce simili concernenti collusion o presenza di bot aveva portato al ban degli account e al rimborso delle vittime su diverse rooms .com.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento