Vai al contenuto

Cosa si prova a cercare di vincere 572.000 €?

[imagebanner gruppo=pokerstars] Mentre mi aggiro fra i tavoli dell’EPT High Roller di Malta, è difficile non pensare che – fra quella ventina di ragazzi che sono rimasti ancora seduti ai tavoli – uno di loro si ritroverà a vincere 572.000 €. E curiosamente, a vederli giocare sembra che la cosa davvero non li riguardi.

Sarà che loro ormai lo sanno che i tornei sono così, ti illudono per poi punirti quasi sempre, e quindi è pericoloso nutrire troppe aspettative. Sarà, ma non torna: in fondo, se non sono lì per vincere i soldi, perché altro stanno giocando?

Gente come loro è troppo disillusa per pensare a faccende come gli annali e la gloria, eppure sono tutti troppo tranquilli, troppo rilassati: chi viene eliminato saluta e se ne va, semplicemente. Mai un’imprecazione, un gesto di stizza, malgrado i soldi persi e quelli che non vincerai neppure stavolta, nonostante una frustrazione che a dispetto di tutto da qualche parte dovrà pur andare a nascondersi.

ept-high-roller-day-2

Sarebbe facile pensare che se seduta a quei tavoli ci fosse una persona normale – qualunque cosa significhi – vedremmo lacrime e sangue, bestemmie o grida, comunque qualcosa. Può darsi, ed io certo non lo scoprirò mai, ma mi viene da chiedermi se in fondo, essere quella persona, sarebbe poi così bello come immaginiamo.

Ogni 3-bet un dubbio, ogni showdown ed ogni board girato un’apnea: troppi soldi in ballo, troppa differenza vera o presunta che potrebbero fare, ed una volta sbattuti fuori cosa fareste? Chi riuscirebbe ad andare a cena, a guardare il mare senza aver voglia di sprofondarci, a dormire perfino, chi vorrebbe tirar fuori altri soldi dalle tasche ed iscriversi ad un nuovo torneo, con la statistica a ricordarci sadica che il copione sarebbe destinato a ripetersi più spesso che no?

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Eppure, è quello che succede ogni volta. Forse allora quella non è semplicemente un’esperienza per le persone normali che vorremmo (intra)vedere in loro, non tanto per una questione di portafogli imbottiti ma perché, semplicemente, anche il giocatore professionista più affermato ed esperto deve preoccuparsi di sopravvivere dai capricci di un caso a cui malgrado tutto ha deciso di darsi in pasto, convinto comunque di poterci mettere del suo, di dare una direzione al vento, se non ogni volta comunque spesso abbastanza da far andare la nave in porto anziché a picco.

ept-malta-high-roller-riprese

Si tratta di un gioco nel gioco affascinante e spietato, con regole non scritte che nessuno ti può insegnare, ma che comunque vanno rispettate quanto e più delle altre. Nel mezzo insalate consumate in contenitori di plastica, sbadigli misti a sorrisi e sguardi insistenti, musica ascoltata con un orecchio solo e quella storia da ripetersi una volta di più, fino a quando che si tratta soltanto di un altro torneo non finisci per crederci davvero.