Vai al contenuto

Il main event dell’Aussie Millions sfiora il nuovo primato, Bryn Kenney a caccia del bis

Tutti i numeri del main event

Il “$AU10.300 Main Event” all’Aussie Millions non tradisce le attese e solo per due unità non eguaglia il record dello scorso anno. Alla chiusura delle registrazioni nel corso del day, sono stati conteggiati 820 buyin. Secondo miglior risultato di sempre, con gli 822 dell’edizione 2019 a troneggiare in vetta a questa speciale classifica. Insomma il poker live anche in Australia sta bene e il main event dell’Aussie Millions si conferma gettonatissimo fra i giocatori, nonostante un buyin non proprio popolare.

Per il terzo anno consecutivo viene superato il muro delle 800 presenze e anche questo è un dato non certo secondario. Fra i paganti sono tantissimi i giocatori europei ed americani, a testimonianza di come anche le distanze non rappresentano oltre modo un problema, quando il piatto vale. E vale senza dubbio il piatto del main event dell’Aussie Millions che premierà in tutto 88 posizioni “In the Money“. Si va dal cash minimo di 15.580 dollari australiani, alla prima moneta da 1.850.000 bigliettoni. Il “secondo” premio più alto di sempre, mentre il runner up porterà a casa 1.125.000 dollari.

Kenney e quella voglia di bis

Il main event dell’Aussie Millions ha richiamato i più importanti giocatori al mondo e ne beneficia la qualità del field che si innalza in maniera esponenziale. Fra coloro che approdano al day 3, spunta la sagoma di Bryn Kenney. Il player a stelle e strisce è il campione in carica, dopo il trionfo di 12 mesi fa. E l’americano sembra intenzionato a non cedere lo scettro, lungo la strada che porta al successo. Con 186.000 pezzi Bryn Kenney lancia ufficialmente l’assalto alla seconda corona consecutiva a Melbourne.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto
Bryn Kenney

In 160 completano il giro di boa verso la terza giornata. I galloni di chipleader sono per Jordan Tentori. Con 439.000 fiches dovrebbe essere lui il leader della corsa. Usiamo il condizionale, in quanto il count non è stato ufficializzato e le cifre ufficiose danno proprio l’australiano al comando del gruppo. Ottime prestazioni anche per Fabian Quoss e Jeff Madsen. Entrambi conquistano la top five del count, con il tedesco a quota 372.400 e l’americano in scia con 356.400.

Promossi al day 3 i vari Scott Margereson (328.400), Kahle Burns (257.100), Erik Seidel (228.700), Manig Loeser (210.900), Jack Salter (203.200), Ben Lamb (166.000), Tony G (144.800) e Steve O’Dwyer (126.100), solo per citarne alcuni. Carte in aria con il day 3 a partire dalle 12.30 locali, le 2.30 del mattino in Italia.

La top 10 ufficiosa del day 2

  1.  Jordan Tentori 439,700
  2.  Shao Liu 410,000
  3.  Terence Clee 389,300
  4.  Fabian Quoss 372,400
  5.  Jeff Madsen 356,400
  6.  Paawan Bansal 355,800
  7.  Quan Zhou 345,900
  8.  Matthew Wantman 343,000
  9.  Scott Margereson 328,400
  10.  Liam Doyle 303,700
Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 10 mila articoli sportivi. Da 15 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".