Vai al contenuto

Martin Kabrhel. “Se andrai All In, sarai il mio eroe. Dopo il dealer”

Che Martin Kabrhel sia uno dei giocatori più istrionici e fuori dagli schemi dell’intero panorama pokeristico internazionale, non siamo certo noi a scoprirlo ed è altrettanto vero che la sua aggressività, lo precede quando entra nelle sale dei tornei.

Il rappresentante della Repubblica Ceca è presente a Las Vegas e sta giocando parecchi tornei alle WSOP 2024, ma la sua parlantina al tavolo continua ad essere sempre e comunque effervescente.

Vediamo alcune mani del giocatore europeo, a partire dal solito siparietto, con il quale viene però uccellato dall’avversario di turno.

Martin Kabrhel courtesy Pokernews & Spenser Sembrat

“Devo chiamare per forza il tuo bluff”

Siamo al livello numero 14, SB 3.000 / Big Blind 5.000 / Big Blind Ante 5.000, Kabrhel è sul Grande Buio e fa una bet da 5.000, su questa texture: 5 8 4 6 2 .

Se andrai All In, tu sarai il mio nuovo eroe, ovviamente sempre dopo Taylor“.

Dovete sapere che Taylor è il nome del dealer che sta dando le carte al tavolo e con il quale Kabrhel , come spesso accade, ha stretto una simpatica amicizia.

Il giocatore che aveva giocato da Under The Gun, non si cura di queste schermaglie di matrice dialettica e, per tutta risposta, rilancia a 25.000.

Cosa puoi avere in questa mano?“, dice Kabrhel. “Io non credo alla tua storia, devo assolutamente chiamare il tuo bluff“, continua il ceco prima di mettere la somma richiesta al centro del tavolo.

Il suo rivale chiama e mostra una coppa di 7, 7 7 , per una scala chiusa al turn.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

“Sono in tilt in questo momento”, continuava ancora Kabrhel nella mano successiva, mentre decideva di 3Bettare preflop e CBettare al flop, su un board 2 9 3 , andando, questa volta, a segno.

Martin Kabrhel
Martin Kabrhel courtesy Pokernews & Hayley Hochstetler

Lo scoppio dei Kappa

Ci sono già 200.00 gettoni nel piatto, quando Martin Kabrhel e un avversario si presentano allo showdown preflop, con il ceco che parte al 20% con una coppia di Jack, j j , contro quella di Kappa del suo avversario, k k .

Kabrhel chiede al dealer di girare due Jack, ma non viene accontentato, visto che atterrano 10 2 5 , anche se al turn le cose migliorano sensibilmente, visto che casca un’altra carte di fiori, il 6 , cosicché il ceco può contare sul flush draw con una carta a scendere.

Quella carta sarà 7 , quella che decide il pot a favore di Kabrhel .

Chiusura con il sorriso

Alla fine della fiera, così come datovi conto nel secondo report di giornata, Martin Kabrhel ha terminato positivamente la giornata e si presenterà ai nastri di partenza del Day 3, insieme ad un field di 416 giocatori.

Ritroveremo il ceco tra i Top 50, con uno stack di 1,6 milioni.

"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI