Vai al contenuto

Poker Live: se sul river scende la carta che accontenta tutti… Ma uno dei due si deve alzare! (Video)

 

WPT Rozvadov Agosto 2015

Torniamo indietro con il nostro calendario virtuale di poco meno di 5 anni fa, la location è il Casino King’s di Rozvadov e il torneo di riferimento è il Main Event del World Poker Tour disputatosi nella cittadina ceca dal 7 al 9 agosto 2015. 

In quell’occasione furono 274 i giocatori iscritti all’evento, i quali generarono un prize pool complessivo da €362.780 per 45 giocatori a premio. 

Alla fine della fiera vinse il tedesco Manig Loeser e andarono a premio anche due italiani, Marco Della Tommasina, 15esimo e Aldo Lumia, 39esimo. 

Piazzamento olandese

Uno dei due protagonisti della mano di cui vi vogliamo parlare oggi, fu il corpulento olandese Jeffrey Brouwer, il quale, con un atteggiamento aggressivo ai limiti del maniac, mise a ferro e fuoco il tavolo finale, ma si arrese in heads up al vincitore del torneo.

 

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

L’altro sfortunato attore del colpo, risponde invece al nome del padrone di casa, il ceco David Dolak, che chiuse al sesto posto proprio alla fine della mano di cui vi stiamo dando conto.

Brouwer vs Dolak e il river del peccato

Come vedrete dagli stack in possesso dei giocatori, l’olandese martellava il tavolo finale con continue aperture e 3bet, forte anche di un monte chips che gli permetteva di mettere spasmodica pressione a tutti i suoi avversari. 

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il culmine del torneo del giocatore arancione arrivava a 6 left quando, da UTG+1 decideva di aprire con **8q* 4 su bui 25k/50k/5k, originando il fold di tutti isuoi avversari fino al BB occupato da Dolak che completava con a 2 . 

Il flop regalava possibilità di margine di manovra a entrambi, visto che apriva il draw di quadri e, per Brouwer, anche la top pair. 

Non vi è la necessità di ripercorrere tutta la mano in maniera discorsiva, di sicuro possiamo dirvi che al turn si apre un altro draw, quello di cuori, per la top pair che cambia padrone e al river, dopo un rullo di tamburi e tutta una serie di cherubini a fare da cornice, scende la carta del peccato… 

Trovate la mano al minuto 03:23

Buona visione! 

 

"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".