Vai al contenuto
WSOP 2016 Giuliano Bendinelli

WSOP 2016: Bendinelli e Stevanato bene nello Shootout, vittorie per Wolansky ed Hennigan

Arrivano ottime notizie per i colori azzurri impegnati alle WSOP 2016. Giuliano Bendinelli e Luca Stevanato sono passati al Day 2 dello Shootout da $1.500 e sono già entrambi in the money. Nella notte di Las Vegas, braccialetti per Steve Wolansky e John Hennigan.

WSOP 2016 Giuliano Bendinelli

WSOP 2016 Event #50: $1500 Shootout No-Limit Hold’em

Giuliano Bendinelli (che le WSOP 2016 si ostinano a chiamare ‘Guilano’!) e Luca Stevanato sono tra i 120 left su 1.050 iscritti nello Shootout Limit Hold’em. Per Stevanato, tra l’altro, si tratta del primo piazzamento a premio alle World Series of Poker in quattro partecipazioni.

Sì, perché la formula dello Shootout prevede che passino alla fase successiva i vincitori di ciascun tavolo, e i nostri per l’appunto ce l’hanno fatta. Bendinelli ha 66.700 chip, mentre Stevanato 65.500. Ovviamente le differenze di stack sono tutte minime, a causa della particolare forma di questo torneo.

Il gioco si è concluso alla fine del 13° livello, con i bui a 1.000/2.000 e ante 300. Un field importante quello che ha partecipato al Day 1: da Vanessa Selbst ad Eli Elezra, passando per Sam Greenwood, Roberto Romanello, Brian Hastings, Sofia Lovgrem e Nam Le, sono parecchi i big che rivedremo al Day 2.

Traloro non ci saranno invece Antonio Esfandiari, Daniel Negreanu, Liv Boeree e Dennis Phillips, che l’anno scorso arrivò al final table. Fuori anche gli ex campioni del mondo Joe McKeehen, Ryan Riess e Greg Merson.

  1. Andrew Whitaker 66.900
  2. Alex Smith 66.800
  3. Mark Darner 66.800
  4. Korenev Roman 66.800
  5. Giuliano Bendinelli 66.700
  6. Anthony Reatequi 66.700
  7. Nick Rampone 66.600
  8. Timothy Chung 66.600
  9. Steven Klein 66.600
  10. Daniel Ginnane 66.500

WSOP 2016 Event #44: $1000 No-Limit Hold’em

“Il mio prossimo obiettivo è semplicemente continuare a fare ciò che sto facendo: imparare, giocare bene, divertirmi”. Parole e musica di Steven Wolansky, che ha appena vinto il secondo braccialetto WSOP in carriera.

Il ventottenne di Cooper City, Florida, ha vinto il No Limit Hold’em da $1.000 delle WSOP 2016, durato quattro giorni e tre notti, portandosi a casa una prima moneta vicina ai 300.000 dollari. Dal 2013 ad oggi, Wolansky è andato a premio 19 volte alle World Series, compresa la vittoria del primo braccialetto nel 2014, al termine del torneo di 2-7 Lowball.

bannerwsop-728x90

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

“Questa vittoria ha lo stesso significato, se non un significato ancora più grande, rispetto alla prima”, ha dichiarato Wolansky. “La prima volta volevo più che altro vendicare il 2° posto dell’anno precedente. Persi in heads-up e ciò mi motivò a dimostrare a me stesso che potevo farcela. Ma stavolta pensavo più ai soldi e alle odds che ho dovuto superare”.

  1. Steven Wolansky $298.849
  2. Wenlong Jin $184.631
  3. Bradley Myers $133.955
  4. Young Sik Eum $98.150
  5. Justin Zaki $72.634
  6. Dejan Boskovic $54.294
  7. Walter Rodriguez $40.999
  8. Zaher Sayegh $31.278
  9. Danny Illingworth $24.111

WSOP 2016 Event #47: $10,000 2-7 Triple Draw Lowball (Limit) Championship

Quarto braccialetto in carriera per John Hennigan, che torna a sorridere dopo la vittoria nel Poker Players’ Championship delle WSOP 2014. Hennigan ha battuto, non senza difficoltà, il belga Michael Gathy, assaporando nuovamente la vittoria a 14 anni di distanza dal suo primo sigillo alle World Series of Poker.

Hennigan ha cominciato il testa a testa finale con un netto vantaggio, ma Gathy non si è dato per vinto e lottando come un leone ha ricucito il gap, trovandosi anche a passare in vetta, seppure non per moltissimo.

Hennigan infatti è riuscito a riprendere il controllo delle operazioni e a eliminare il suo avversario, come già aveva fatto con JC Tran – 3° posto per lui. Nell’ultima mano del torneo, l’americano ha vinto con un jack-low, grazie a un 4 pescato dall’avversario al terzo cambio di carte, che ha impedito a Gathy il concretizzarsi di un sette-low.

Da segnalare anche il 4° posto di Chris Klodnicki e il 6° di Abe Mosseri.

  1. John Hennigan $320.103
  2. Michael Gathy $197.838
  3. JC Tran $142.547
  4. Chris Klodnicki $102.910
  5. Viacheslav Zhukov $74.439
  6. Abe Mosseri $53.951
COMPARAZIONE GIOCHI