Vai al contenuto

Phil Hellmuth contro JC Tran: una continuation bet al buio

Phil Hellmuth ci racconta del suo day 2 al torneo “World Poker Tour Bay 101 Shooting Star” quando ha giocato una mano particolare contro uno dei migliori giocatori di poker professionisti al mondo: JC Tran. Nel suo blog inizia a raccontare un pò di history fra lui ed il suo avversario, prima di scendere nei dettagli e analizzare la mano in questione.

“JC chiamava i miei rilanci in continuazione ed incamerava piatti su ogni flop contro di me. Sapevo che mi stava leggendo bene, talmente bene che sembrava stesse prendendo il sopravvento su di me. Wow, questa è un’esperienza rara: avere un avversario che giocava su di me e non sulle carte. Non mi piaceva la cosa e ho avvertito JC che sarei stato di gran lunga il favorito se avessimo finito con l’andare all in. Ho immaginato che giocasse alcune mani come 9-8 suited e dunque che potesse finire in grossi guai.

Ed ecco la mano: con bui 600/1200 e 200 di ante, ho aperto 3.200 da early position con a 3 . JC Tran ovviamente ha chiamato. E visto che JC guardava attentamente ogni mia puntata al flop per trarre informazioni sulla forza della mia mano, ho deciso di rispondere puntando al buio (prima che il dealer giri il flop ndr) con quella che io chiamo una “Blind Continuation Bet“. Questa mossa mi avrebbe permesso  di leggere JC come lui stava leggendo me.

Così ho sparato 7.000 al buio e ho focalizzato tutta la mia energia mentale sulla reazione di JC al flop e al modo in cui metteva le chips nel piatto. Al flop è sceso: 10 9 4 e JC è andato all in per 60.000. Ho instantaneamente fatto call. JC ha chiamato il direttore del torneo Matt Savage e gli ha detto: “Prepara i 5.000$ della taglia perchè sto per eliminare Phil Hellmuth!” Così ha girato i suoi k q e io ho mostrato a 3 ed avevo dunque il 70% di chance di vincere la mano. Al turn è sceso un asso e a JC rimanevano dunque solo i Jacks per battermi. Fortunatamente al river si è girato un 7 e prima che la giornata finisse ero chipleader a quota 530.000 chips.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Come volevasi dimostrare JC ha effettivamente fatto una giocata da manuale. Ma che dire della mia Blind C-Bet al flop? JC aveva una solida lettura su di me quando ero debole, non sapevo davvero come superare quello svantaggio. Ho provato a cambiare il mio schema di puntate. Puntavo al flop quando ero debole e JC contunuava a rilanciare, forzandomi così a foldare le mie mani spazzatura.

E’ impossibile che JC avesse una buona mano ogni volta che rilanciava, ma anche se l’avesse avuta semplicemente io non ne potevo più di questa routine. Sapevo che dovevo mostrargli una mano vera al più presto, solo ci stavo mettendo troppo a trovare due carti decenti che potessi giocare. Così ho improvvisato.

Ho deciso di puntare prima di vedere il flop per concentrare i miei poteri sensoriali su JC Tran e non sulle carte del board. Volevo incastrarlo nel momento in cui rilanciava sulla mia puntata iniziale o indurlo a foldare la sua mano debole perchè non potesse avere una buona lettura su di me. Posso dire con sicurezza che ero pronto alla guerra con JC Tran quando ho fatto quella puntata “al buio”. Ogni segno di debolezza da parte sua ed ero pronto ad andare all in baby!”

La mano della settimana di Phil Hellmuth

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI